"Facce da Fiera": volti, immagini e colori dell'evento più amato dai cosentini - FOTO - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

“Facce da Fiera”: volti, immagini e colori dell’evento più amato dai cosentini – FOTO

Nonostante lo slittamento di oltre un mese e una location divisa a metà, i cosentini non hanno rinunciato ad affollare stand e bancarelle

Avatar

Pubblicato

il

FOTO Marco Belmonte

COSENZA – Nonostante lo slittamento di oltre un mese e una location divisa a metà a causa dei lavori su Viale Parco, i cosentini non hanno rinunciato ad affollare stand e bancarelle della tradizionale Fiera di San Giuseppe, tornata in città dopo due anni di stop a causa della pandemia ed entrata nel vivo da ieri con oltre 400 espositori dislocati su un percorso che attraversa la prima parte di Viale Macini e interessa l’area dei due Fiumi. Fiera che quest’anno vuole portare un messaggio di Pace e di vicinanza al popolo ucraino. “Cosenza è per la pace e contro tutte le guerre, quelle che ci sono vicine, ma anche quelle che sono più distanti, nel resto del mondo” ha detto il Sindaco di Cosenza Franz Caruso e “la Fiera di San Giuseppe è un evento particolare, molto sentito da tutti noi cosentini, ma quest’anno lo è ancora di più perché abbiamo voluto fare a tutti i costi la Fiera, dopo la cessazione dello stato di emergenza per la pandemia, ma è stato un impegno che abbiamo voluto mantenere per la città e per tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria che ritornano, dopo due anni di fermo, ad esporre le loro mercanzie”.

 

Nata per volere di Federico II di Svevia nel 1234 per agevolare gli scambi commerciali si teneva dal 21 Settembre al 9 di Ottobre davanti al tempio consacrato alla Maddalena nel quartiere dei Rivocati. Per questo motivo fu inizialmente chiamata Fiera della Maddalena. L’evento portò grossi benefici alla città bruzia, che divenne così capitale mercantile della Valle del Crati risollevandosi da una lunga crisi derivante dalla carestia che l’aveva colpita. La Fiera della Maddalena non fu solo occasione di trattare affari, ma anche un ottimo strumento per lo scambio culturale che avveniva tra abitanti della provincia di Cosenza e i Casali ei mercanti forestieri provenienti da Milano, Genova, Venezia, Amalfi, Firenze, Messina e da grandi paesi europei quali Spagna, Francia, Dalmazia, che diedero alla fiera stessa un importante ruolo sociale e culturale.

 

Pur mantenendo tutte le sue caratteristiche, nel 1400 ne venne spostato lo svolgimento tra Luglio e Agosto fino a quando il terremoto del 1544 non distrusse la Chiesa della Maddalena ed un’alluvione del Busento fece crollare il ponte che l’attraversava. La realizzazione del nuovo ponte richiese più di venti anni di lavoro durante i quali non si tenne più la fiera. Fu riaperta con l’inaugurazione del nuovo ponte costruito più a valle, quasi davanti il Convento di San Domenico: era il 19 Marzo 1564, giorno di San Giuseppe, nome che assunse la fiera e che mantiene ancora oggi.

Non solo Fiera, anche musica e spettacolo

Proseguono i momenti di intrattenimento e di spettacolo collaterali allo svolgimento della Fiera di San Giuseppe. Una tre giorni particolarmente intensa, quella che si apre da domani, sabato 23 aprile, fino a lunedì 25 aprile, non solo per la sezione espositiva della Fiera, ma anche per gli appuntamenti musicali. Si comincia sabato 23 aprile alle ore 18,00, in Piazza dei Bruzi con la manifestazione “Canzoni d’amore per un mondo di pace“, promossa dall’Associazione Culturale “Martirano“. Un momento importante per riflettere, in musica e parole, sull’esigenza di restituire al mondo la sua Pace, specie in questo periodo in cui il conflitto russo -ucraino sta spezzando tante vite umane. L’appuntamento musicale proposto dall’Associazione culturale Martirano – presieduta dall’artista Rosa Martirano – sarà un evento canoro caratterizzato dall’esibizione di diversi interpreti che daranno voce alle note e ai testi di numerose e celebri canzoni dedicate all’amore e alla pace. A presentare la manifestazione sarà Francesca Pecora. Il programma avrà inizio sulle note del brano “Love” di John Lennon, per poi passare da Bob Dylan a Michael Jackson e a molti altri. Oltre all’apprezzata cantante cosentina Rosa Martirano si esibiranno diversi altri artisti, tra i quali anche tanti giovani, che eseguiranno ciascuno un brano come auspicio d’amore e di pace. In chiusura tutti i protagonisti intoneranno la celebre “Imagine” di John Lennon. “La musica, protagonista della serata – sottolinea Rosa Martirano – sarà il ponte pentagrammato che unirà simbolicamente in un grande abbraccio di pace amore e speranza Cosenza con l’Ucraina”.

Domenica 24 Aprile alle ore 18,00 in Piazza dei Bruzi è in programma il concerto dei “Black Hole” – Tribute band Pink Floyd. Un concerto-tributo interamente dedicato al rock psichedelico dei Pink Floyd.Da anni i “Black Hole” progettano e realizzano, portandoli nelle piazze e nei locali più prestigiosi della regione, spettacoli legati alla carriera musicale dei Pink Floyd. Le loro esibizioni sono frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti che la band inglese ha proposto nel corso degli anni. Il repertorio proposto rappresenta un viaggio attraverso le sonorità e gli album più famosi della formazione rock britannica. Una delle componenti più importanti del concerto proposto dai “Black Hole” è la fedeltà dei brani a quelli originali dei Pink Floyd con una cura particolare dei suoni di ogni strumento. Il concerto è concepito per poter permettere a tutte le fasce d’età di apprezzare questa musica senza tempo, per uno spettacolo mozzafiato che celebrerà al meglio il mito della leggendaria band inglese.

Nella sua giornata conclusiva, lunedì 25 aprile, la Fiera di San Giuseppe riserverà, infine, un importante appuntamento, sempre in Piazza dei Bruzi, alle ore 18,00, a cura della scuola di danza “Mille passi ASD”, diretta dal maestro Luca Caruso. Titolo della serata è “Tango in Fiera”. Per l’occasione il maestro Luca Caruso, da circa dieci anni animatore dei corsi di tango argentino nella città di Cosenza, organizzerà una classica milonga alla quale ha invitato a partecipare tutti i tangueros della città. La milonga sarà animata, pertanto, non solo dagli iscritti alla scuola di tango “Mille Passi ASD”, ma anche da tutti gli appassionati che intenderanno prendervi parte.

Area Urbana

Orrico batte Gentile per un soffio: “reddito di cittadinanza? Lo difenderemo”

L’ombra dell’eliminazione del reddito di cittadinanza e il lavoro di Conte. Il commento di Anna Laura Orrico a chiusura del voto che la premia seppure con il minimo scarto

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Con 66.178 voti ed una percentuale che di poco stacca l’avversario del centrodestra nel collegio uninominale Cosenza-Tirreno, Anna Laura Orrico ottiene il 36,6% dei consensi e agguanta un risultato importante rispetto al candidato Andrea Gentile che si piazza al 36,3% (65.705 voti) sostenuto dalla coalizione di centrodestra. La pentastellata sbanca nell’area urbana mentre Gentile ottiene un numero cospicuo di consensi sull’area tirrenica, pollino e Valle dell’Esaro. Un soffio il distacco, di 473 voti.

Paga il lavoro di Giuseppe Conte

Credo che abbia pagato il lavoro che, insieme a Giuseppe Conte e al Movimento 5 Stelle, abbiamo fatto per il Sud a partire dall’aver bloccato l’autonomia differenziata quando eravamo al governo Conte, fino ai fondi per il Pnrr e a tutte le azioni che abbiamo messo in campo per favorire una rinascita del Sud, sia a livello economico, sociale e culturale”. Così Anna Laura Orrico commenta il risultato ottenuto alle Politiche 2022.

C’è da sottilineare che il movimento guidato da Giuseppe Conte, ha rifilato un duro colpo anche a Luigi Di Maio e Orrico in merito commenta: “è una grande soddisfazione ed è la dimostrazione che la leadership, non è sempre uguale, soprattutto quando questa si basa su un lavoro pulito, trasparente e sulla politica come servizio per la collettività che vince sulla politica per se stessi”.

Il reddito di cittadinanza

L’ombra dell’eliminazione del reddito di cittadinanza ha favorito il voto per i 5Stelle al Sud? “Credo che il Governo di centrodestra darà filo da torcere ai percettori del reddito di cittadinanza e farà di tutto per cancellarlo. Lo hanno dichiarato – spiega Orrico – chi più chi meno, tutti i giorni di questa campagna elettorale. Spetta al Movimento 5 Stelle difendere a spada tratta una misura di giustizia sociale che lotta contro le diseguaglianze”.

Orrico e il voto sui territori rispetto a Gentile

“Io credo di aver lavorato tantissimo per l’area urbana a partire dai 90 milioni che ho concretizzato sul centro storico di Cosenza e che rischiavano di perdersi. C’è un importante lavoro che ho fatto nel mio collegio elettorale  ebisogna dire che nel 2018, il mio collegio era molto più ristretto e comprendeva l’area urbana e la Valle del Savuto; non avevo l’area del Tirreno sebbene da sottosegretario di Stato, io mi sia occupata anche di quell’area. Credo che il lavoro svolto nel mio collegio abbia premiato”.

Continua a leggere

Area Urbana

Elezioni- politiche 2022 – Risultati definitivi alla Camera, collegi di Cosenza e Provincia

In tempo reale lo scrutinio nei collegi di Cosenza e Provincia (Ionio e Tirreno) per l’elezione dei rappresentati della Camera dei Deputati

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Concluso lo spoglio per il Senato della Repubblica, QuiCosenza.it vi aggiornerà, in tempo reale, anche sui risultati della Camera dei Deputati, pubblicando tutti i dati dei collegi di Cosenza e della sua provincia (Ionio e Tirreno)Ricordiamo che la Calabria esprimerà 13 deputati eletti per la Camera: otto arriveranno dai collegi plurinominali e i restanti cinque dai collegi uninominali. La provincia di Cosenza è stata suddivisa in due collegi: i comuni della fascia Ionica (Corigliano-Rossano) e tutti i 27 comuni della provincia di Crotone sono stati inseriti nel Collegio Uninominale U01 e Plurinominale P01. La città di Cosenza, tutti i comuni dell’area urbana, quelli del Tirreno e i restanti comuni della Provincia, sono stata inserita nel collegio Uninominale U02 e Plurinominale P01. In totale sono 682.680 gli elettori aventi diritto

Risultati Camera dei Deputati 2022 – Cosenza e Tirreno

Collegio Uninominale (U2) e Plurinominale (P2)

Sezioni scrutinate: 537/537

 

Risultati Camera dei Deputati 2022 – Corigliano-Rossano, Ionio e Crotone

Collegio Uninominale (U1) e Plurinominale (P1)

Sezioni scrutinate: 551/551

 

Continua a leggere

Area Urbana

Elezioni politiche 2022- Risultati finali nel collegio al Senato di Cosenza e Provincia

Lo scrutinio delle schede tutti i risultati in tempo reale per l’elezione dei senatori della Repubblica a Cosenza e in tutta la provincia

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Chiusi i seggi si inizia con lo spoglio delle schede relative al Senato della Repubblica con i primi dati dopo la mezzanotte. Concluso lo spoglio al Senato si passerà allo scrutinio delle schede elettorale per la Camera dei deputati nei vari collegi. A partire dalle ore 23:00 QuiCosenza pubblicherà, in tempo reale, lo scrutinio per l’elezione dei senatori della Repubblica con i risultati nei collegi di Cosenza e di tutta la provincia.

La provincia di Cosenza (compreso il capoluogo Bruzio) e quella di Crotone sono stati inseriti in un unico collegio (CORIGLIANO-ROSSANO U01). La popolazione di Cosenza rappresenta l’80,7% del totale e quella di Crotone il 19,3% per un totale di 682.680 elettori avanti diritto. Con le nuove norme introdotte dalla riforma costituzionale, saranno eletti solo 6 senatori: quattro arriveranno dal proporzionale e appena due dai collegi uninominali.

Risultati Senato della Repubblica – Cosenza città, provincia, Ionio e Tirreno

Collegio Uninominale (U1) e Plurinominale (P1)

Sezioni scrutinate: 1.087 /1.088

Continua a leggere

Di tendenza