Educazione ambientale: fiori, targhe e panchine per Agitu Ideo Gudeta - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Educazione ambientale: fiori, targhe e panchine per Agitu Ideo Gudeta

Messa a dimora di fiori e inaugurazione targhe e panchine dedicate ad Agitu Ideo Gudeta, sociologa, attivista, vittima di femminicidio lo scorso anno

Avatar

Pubblicato

il

RENDE – L’iniziativa intitolata “Educazione ambientale e ai sentimenti, facciamo scuola nel quartiere”, si terrà domani, sabato 15 gennaio a partire dalle 10, in viale dei Giardini, a Rende, ed è promossa dall’associazione ‘I Giardini di Eva’. Alla giornata, realizzata con il sostegno del CSV Cosenza, parteciperanno le ragazze e i ragazzi dell’Istituto comprensivo Giovanni Falcone di Rende, le insegnanti che hanno guidato i laboratori di didattica ambientale e di educazione sentimentale coordinati da Nadia Gambilongo, fondatrice dei Giardini di Eva, rappresentanti istituzionali del Comune di Rende tra cui Lisa Sorrentino, Marta Petrusewicz, Pino Munno e Domenico Ziccarrelli ed esponenti delle associazioni di volontariato.

“Siamo sensibili alle foglie e alla violenza rispondiamo con i fiori – ha dichiarato Gambilongo, vittima nella notte di Capodanno di un atto intimidatorio che ha visto ignoti apporre un ordigno esplosivo alla sua auto – più di 100 organizzazioni hanno espresso il loro sostegno e tutta la solidarietà ai Giardini di Eva, e con forza combattono quotidianamente ogni forma di violenza contro le persone e i beni comuni. Vogliamo portare questo esempio ai più giovani”.

Agitu Ideo Gudeta è stata un’imprenditrice e ambientalista etiope poi emigrata in Italia. Il 29 dicembre del 2020 fu assassinata a Frassilongo.

Una storia di integrazione e riscatto che è finita in tragedia per via di Suleiman Adams, 33enne collaboratore della donna e reo confesso del delitto. Prima del dramma però, la sua, è una storia che merita di essere raccontata e ricordata. Scappata dall’Etiopia dove è nata aveva scelto il Trentino, nello specifico la Valle dei Mocheni, per realizzare il suo sogno di allevare capre e far nascere una azienda agricola, “La capra felice”. Aghi, come molti la conoscevano, era arrivata a Trento nel 2010, dopo averci studiato alla fine degli anni ’90, fuggendo dalla sua terra natìa perchè perseguitata in quanto attivista ambientale e sociale. Poi la realizzazione personale ed imprenditoriale, l’avvio della sua attività e l’apertura di un negozio a marchio “La capra felice” a Trento.

 

Area Urbana

Tumore al colon “no a diagnosi fai da te”. Da Cosenza l’appello di Covello

Il chirurgo tra le professionalità in forze a La Madonnina iGreco Ospedali Riuniti dichiara: “il Covid non ha stoppato gli interventi in clinica”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’inadeguata informazione e la scarsa fiducia nelle capacità della sanità calabrese contribuiscono ad alimentare la migrazione sanitaria. Se un paziente non sa che può curarsi altrettanto bene nella sua terra, così come potrebbe fare in strutture del centro-nord Italia, è normale che si rivolgerà altrove. Offrire prestazioni di qualità, garantendo risposte efficaci è l’obiettivo che continuiamo a condividere con i calabresi. È quanto dichiara il chirurgo Pietro Covello, tra le professionalità in forze alla sede operativa La Madonnina iGreco Ospedali Riuniti che nel 2021, a differenza di altre realtà ospedaliere, grazie all’estremo rigore nell’accettazione dei pazienti e nelle misure di prevenzione adottate dal Gruppo, non ha conosciuto soste nelle pratiche cliniche, terapeutiche, diagnostiche e, quindi chirurgiche.

100 interventi di tumori al colon al 2021

I numeri di interventi lo dimostrano. Negli ultimi 12 mesi sono stati eseguiti dall’equipe chirurgica guidata dal primario Tonino Perri, 100 interventi maggiori; che per una struttura privata convenzionata non sono pochi. Di questi, circa il 75% hanno riguardato la chirurgia del colon retto e circa il 70% sono stati interventi per malattia maligna, tumori del colon e del retto, una delle patologie neoplastiche più diffusa ed in crescita.

Prevenzione per la chirurgia oncologica

La prevenzione – sottolinea Covello – è importante. Bisogna dare la giusta importanza ai sintomi e rivolgersi immediatamente al medico curante, senza affidarsi alle ricerche sul web e alle diagnosi fai-da-te. Sangue e muco nelle feci, calo dell’emoglobina non spiegabile, leggera anemia, dolori addominali, calo di peso, difficoltà di evacuazione possono essere campanelli d’allarme da non sottovalutare che possono essere indagati con esami adeguati. Tutti dopo i 50 anni – aggiunge il Chirurgo – dovrebbero effettuare una colonscopia, almeno ogni 3 anni o a cadenza più breve se si ha familiarità o in presenza di polipi.

Anche per la chirurgia oncologica la laparoscopica può avere molti benefici: al posto del taglio sulla linea mediana dell’addome, si hanno 4 ferite di un centimetro e un’incisione di servizio di 3 dita; si riducono i disturbi di post intervento; si ha un’immediata ripresa; si riducono tempi di degenza; si hanno minori rischi di complicanze e minore incidenza delle infezioni; è minore l’impatto sul sistema immunitario e migliore la garanzia di guarigione radicale dalla malattia neoplastica.

Continua a leggere

Cosenza

De Cicco: “lavoriamo senza sosta per ripulire Cosenza. Dateci una mano, differenziate”

L’assessore De Cicco elogia anche l’importante lavoro che quotidianamente svolgono i circa 470 dipendenti delle cooperative sociali

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’assessore del Comune di Cosenza, Francesco De Cicco, con delega alla Manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e delle reti idriche e fognarie , Decoro urbano , Pulizia, Rapporti con la Società incaricata della raccolta dei rifiuti e dello spazzamento, Pubblica illuminazione e Segnaletica Stradale, a due mesi dall’insediamento della Giunta comunale con sindaco Franz Caruso, si ritiene soddisfatto per il lavoro sin qui svolto. Un risultato raggiunto anche grazie al prezioso contributo  degli operatori di Ecologia Oggi e all’apporto dei circa 470 operai delle cooperative sociali che operano sul territorio di tutta la città, “indistintamente- sottolinea l’assessore De Cicco – per l’opera di pulizia e spazzamento in  tutti i quartieri , da quelli del centro città fino ai più periferici”.

“Ogni cooperativa, come avvenuto circa tre anni fa, con uno specifico bando di gara,  ha un compito ben preciso – spiega ancora De Cicco  – dal verde, allo spazzamento, alla raccolta dei rifiuti. Un lavoro ineccepibile il loro, – sottolinea – perché con tante difficoltà ed un salario minimo  che percepiscono , riescono a fornire un ottimo servizio. Si può fare di più e molto di più ma c’è bisogno anche di fondi. Dopo due mesi è migliorato tutto anche il problema idrico. Poi l’appello ai cittadini “dateci una mano a far diventare Cosenza la città più pulita della Calabria. Questo è l’obiettivo che mi sono posto ion campagna elettorale Non abbandonate i rifiuti e fate la differenziata“.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, spazzamento meccanizzato sulle strade. Istituiti divieti di sosta e rimozione

Da lunedì 17 a sabato 22 l’ordinanza della Municipale istituisce il divieto di sosta con rimozione e il restringimento della carreggiata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – A partire da domani, lunedì 17 gennaio e fino a sabato 22, sono stati programmati lavori di spazzamento meccanizzato in alcune strade della città. Per consentire alla società “Ecologia Oggi” di effettuare i lavori, secondo il Piano predisposto dal Settore Ambiente e Decoro Urbano del Comune di Cosenza, il Comando della Polizia Municipale ha emanato un’apposita ordinanza con la quale viene temporaneamente modificata la vigente disciplina della circolazione sull’area interessata dai lavori, anche al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza degli operatori della Società Ecologia Oggi e degli utenti della strada.

In particolare il provvedimento dispone l’istituzione del divieto di sosta con rimozione ed il restringimento della carreggiata nei seguenti giorni ed orari:

Lunedì 17 gennaio, dalle ore 4,00, alle ore 8,00 su: Via Pomponio Leto, via P.Rebecchi, Piazza Europa Martedì 18 gennaio, dalle ore 4,00, alle ore 8,00 su: Viale della Repubblica, da Piazza Europa a via Pasquale Rossi; Viale degli Alimena, da Piazza Bilotti a Piazza Scura; Via Luigi Miceli, da Viale degli Alimena a via Domenico Frugiuele
Mercoledì 19 gennaio, dalle ore 4,00, alle ore 8,00 su: Via Luigi Miceli, da via Domenico Frugiuele a via Riccardo Misasi; Corso Luigi Fera, da via Adolfo Quintieri a via Francesco Saverio Nitti; Viale degli Alimena, da Piazza Scura a via Monte Grappa
Giovedì 20 gennaio, dalle ore 4,00 alle ore 8,00, su: Via Riccardo Misasi, da via Carlo Cattaneo a via Tancredi; Viale degli Alimena, da via Monte Grappa a via Riccardo Misasi; Via Luigi Miceli, da via Riccardo Misasi a via Galluppi
Venerdì 21 gennaio, dalle ore 4,00 alle ore 8,00, su: Corso Luigi Fera, da via Francesco Saverio Nitti a Piazza Zumbini; Via Luigi Miceli, da via Galluppi a viale della Repubblica; Viale della Repubblica, da via Pasquale Rossi a via Carlo Cattaneo
Sabato 22 gennaio, dalle ore 4,00 alle ore 8,00, su: Via Vittorio Veneto; Via Riccardo Misasi, da via Simonetta a Piazza Loreto; Viale della Repubblica, da via Carlo Cattaneo a via Diaz

Continua a leggere

Di tendenza