Prorogata l'allerta rossa. Scuole chiuse a Cosenza e Rende anche domani - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Prorogata l’allerta rossa. Scuole chiuse a Cosenza e Rende anche domani

L’ondata di maltempo prosegue con la proroga dell’allerta rossa sulla fascia tirrenica cosentina da oggi e fino alla mezzanotte di domani 27 novembre

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – L’ondata di maltempo prosegue con la proroga dell’allerta rossa sulla fascia tirrenica cosentina da oggi e fino alla mezzanotte di domani 27 novembre. Tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale di Cosenza e Rende resteranno chiuse anche nella giornata di domani, sabato 27 novembre.

Scuole chiuse a Cosenza e Rende anche domani

Il Sindaco Franz Caruso ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado nella sua qualità di autorità territoriale di protezione civile, con una nuova ordinanza emanata a seguito di una nuova comunicazione del Dipartimento di Protezione civile della Regione Calabria, con la quale, in fase previsionale, si è portato a conoscenza del Comune che la situazione di allerta meteo rossa si protrarrà fino alle ore 24,00 di sabato 27 novembre. Nel provvedimento di chiusura delle scuole rientrano anche il Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio”, nonché i servizi socio educativi per la prima infanzia – fino a 36 mesi di età – con inclusione delle ludoteche, presenti nel territorio del Comune di Cosenza.

Anche il sindaco di Rende Marcello Manna “comunica che con ordinanza sindacale contingibile ed urgente n.3489 del 26 novembre 2021, vengono prorogate, a causa dello stato di allerta rossa, le disposizioni a tutela della pubblica incolumità, fino alle ore 24 di giorno 27 novembre 2021”.

“Massima prudenza”

Come in quello adottato ieri, anche il nuovo provvedimento del Sindaco Franz Caruso è motivato con la situazione di pericolo per l’incolumità di persone e cose che potrebbe derivare dalla criticità rappresentata dall’allerta meteo rossa e con l’esigenza di adottare misure precauzionali a tutela della pubblica incolumità. L’ordinanza di chiusura delle scuole si è resa necessaria per far sì che le strade, durante gli eventi meteo avversi, rimangano, per quanto possibile, libere dal traffico, al fine di agevolare gli eventuali soccorsi ed aiuti ed anche in considerazione dell’esigenza di limitare gli spostamenti di persone e veicoli nel territorio cittadino, atteso, inoltre, che lo spostamento degli studenti, per raggiungere i plessi scolastici, pubblici e privati, nonché il Conservatorio di musica, determinerebbe una circolazione molto intensa in condizioni di viabilità non ottimali.

Il nuovo messaggio di allerta meteo è stato comunicato al Comune di Cosenza dalla Sala Operativa della Protezione civile regionale. Nella comunicazione si prevede un livello di allertamento codice rosso che si protrarrà fino alle ore 24,00 di domani, sabato 27 novembre, e comunque fino a cessate esigenze. Il quadro previsionale tracciato dalla Protezione civile regionale e reso noto dalla dirigente della Protezione civile comunale, ing.Antonella Rino, fa riferimento a piogge diffuse e temporali sparsi, anche a carattere di rovescio, di forte intensità. I fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Rimane attivato, per decisione del Sindaco Franz Caruso e dell’Amministrazione comunale, con l’Assessore alla protezione civile Veronica Buffone, il Centro operativo comunale (C.O.C) fino alle ore 24,00 di sabato 27 novembre.

E’ stato, altresì, ribadito l’invito ai cittadini alla massima prudenza e richiamandosi alle raccomandazioni diffuse dalla Protezione Civile a: non mettersi in viaggio se non strettamente necessario, evitare i sottopassi, abbandonare i piani seminterrati o interrati se ubicati in zone depresse o a ridosso di fiumi, torrenti tombati o con sezioni d’alveo ristrette per cause antropiche. Nelle predette aree è consigliato di raggiungere i piani superiori, non sostare in prossimità di aree con versanti acclivi che potrebbero dare origine a colate rapide di fango e crolli di blocchi rocciosi. La situazione sarà monitorata, costantemente, dal servizio di Protezione civile comunale e dalla Polizia municipale. In caso di necessità, contattare i seguenti numeri:

VIGILI URBANI 0984 813760

VIGILI DEL FUOCO 115

CARABINIERI 112

Area Urbana

Amaco, dipendenti occupano il Comune. Caruso li rassicura “ci sono i fondi, evitiamo la cassa integrazione”

Lunedì si insedierà la commissione OSL (Organo Straordinario di Liquidazione) e si prenderà carico della pratica per dare nuova linfa al settore

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – I dipendenti Amaco hanno occupato questo pomeriggio il Comune di Cosenza per protestare contro il rischio di cassa integrazione in cui incorrono a causa della crisi economica in cui versa l’azienda di trasporto pubblico locale ormai da diverso tempo. Dall’amministrazione comunale, però, arrivano delle rassicurazioni: lunedì si insedierà la commissione OSL (Organo Straordinario di Liquidazione) e si prenderà carico della pratica per dare nuova linfa al settore attraverso appositi fondi.

“Questa soluzione eviterà la cassa integrazione per i lavoratori al fine di guardare ad un futuro più tranquillo per l’azienda Amaco – ha dichiarato il sindaco di Cosenza Franz Caruso, tranquillizzando i dipendenti AMACO, sul piede di guerra a Palazzo dei Bruzi. “L’interlocuzione con la commissione OSL ha dato questo responso. Si sono riservati la facoltà di verificare la presenza in cassa di somme – precisa Caruso – che possano consentire in una procedura di emegernza di soddisfare quelle che sono le esigenze della nostra azienda”. Una soluzione temporanea al momento: “quella definitiva – spiega il sindaco della città dei bruzi – è quella che ha prospettato l’amministratore unico Posteraro con il piano di risanamento e il piano industriale che prevede l’arrivo di 19 pullman elettrici verso fine ottobre e che dovrebbero abbattere assolutamente i costi che sono stati incrementati dalla crisi energetica e da altri fattori che conosciamo benissimo. Quella dovrà essere la fase in cui – ha concluso Caruso – ci sarà la stabilità economica dell’Ente, con una prospettiva positiva che consentirà al Comune di riprocedere alla capitolizzazione con l’attribuizione di beni già individuati che devono essere periziati”. Con un dulcis in fundo del primo cittadino: “Penso che il Comune abbia fatto più di quello che poteva fare”.

Continua a leggere

Area Urbana

Commissione d’accesso in Comune su possibili infiltrazioni. Manna “massima collaborazione”

Il sindaco di Rende “Qualcuno di esterno al comune che certifichi trasparenza e legalità degli atti amministrativi è una notizia positiva”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – “Accogliamo con favore la decisione del Prefetto di inviare la Commissione d’accesso”. È quanto fa sapere il sindaco di Rende Marcello Manna dopo che i Prefetto di Cosenza, dott.ssa Vittoria Ciaramella, su delega del Ministro dell’interno, Luciana Lamorgese, ha nominato la commissione che avrà lo scopo di verificare la sussistenza di concreti, univoci e rilevanti elementi su eventuali collegamenti diretti o indiretti con la criminalità organizzata di tipo mafioso o similare.
“Qualcuno di esterno al comune che certifichi la trasparenza e la legalità degli atti amministrativi – spiega ancora Manna è infatti notizia positiva e atto necessario al ripristino della verità. Durante l’incontro avuto stamane in municipio con i membri della Commissione ho avuto modo di manifestare loro la volontà di massima collaborazione da parte mia, della giunta e del personale amministrativo affinché possano svolgere il compito loro affidato”.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, genitori preoccupati al Don Milani-De Matera: “acqua nelle aule, intervenite”

Diversi gli appelli lanciati anche dalla preside e dalla responsabile prevenzione della scuola al Comune affinché si trovi una soluzione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Genitori preoccupati all’istituto comprensivo ‘Don Milani-De Matera’ in via Aldo Moro a Cosenza a causa delle copiose infiltrazioni d’acqua all’interno della struttura. Sono diversi i solleciti lanciati al Comune di Cosenza – ma rimasti ancora inascoltati – da parte della preside Cairo Immacolata e la responsabile del servizio di prevenzione e protezione della scuola, da tempo, hanno lanciato diversi solleciti al Comune di Cosenza, senza alcun risultato.

“I bambini dapprima sono stati collocati nell’atrio della scuola e ora spostati in un magazzino della palestra”, ci spiega la mamma di un bimbo di che frequenta la prima classe della scuola. “Noi mamme siamo molto preoccupate – prosegue. Abbiamo cercato di avere delle risposte da parte della preside in merito a questa situazione, ma a quanto pare visto che la stessa preside ha già fatto diverse segnalazioni al comune e nessuno ha fatto niente,la situazione non cambierà a breve”. Preoccupazioni più che lecite e un appello accorato da parte dei genitori per far modo che “i nostri bimbi abbiano al più presto una classe. Chi di competenza intervenga”.

 

 

Continua a leggere

Di tendenza