Cosenza, al via concorso letterario per realizzare albi illustrati - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Cosenza, al via concorso letterario per realizzare albi illustrati

L’idea nasce da un profondo senso di condivisione di intenti e tematiche e dalla ricerca di nuove storie

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – La casa editrice italo-argentina Le Pecore Nere e Arci Cosenza APS lanciano un nuovo concorso letterario per albi illustrati con l’obiettivo di promuovere spazi di riflessione per veicolare messaggi di inclusione, per vivere la diversità come ricchezza, per creare integrazione, per capire e rispettare l’altro e il mondo circostante. Le tematiche scelte sono legate all’attualità, ad una società più equa e giusta con particolare attenzione alla valorizzazione della diversità culturale, religiosa, sessuale, della libertà e della parità uomo/donna, dell’uguaglianza, del senso di umanità, dell’attenzione per la natura e per l’ambiente. Il concorso si rivolge ad autori e illustratori, esordienti e non, senza limiti di età o di nazionalità.

Le opere partecipanti, originali e completamente inedite, dovranno essere scritte in lingua italiana. Sarà accettata una sola proposta per candidato (o candidati, ovvero autore e illustratore della medesima opera) e la partecipazione è totalmente gratuita. Il premio consiste nella pubblicazione dell’opera vincitrice nel catalogo della casa editrice Le Pecore Nere.

Tale pubblicazione avverrà a seguito di regolare contratto di edizione, comprendente una percentuale di royalties calcolata sul prezzo di copertina defiscalizzato, e i proventi in caso di cessione dei diritti di traduzione all’estero e per l’audiovisivo. I criteri di assegnazione si baseranno su: originalità del soggetto e dello stile; valore educativo/sociale dell’opera; corretta messa a fuoco della tematica di riferimento; qualità grafica e delle illustrazioni.

Le opere dovranno pervenire entro e non oltre il 1° gennaio 2022 sotto forma di file .pdf al seguente indirizzo email: [email protected] L’opera vincitrice sarà annunciata nel corso dell’evento di premiazione che si terrà nei giorni 18/19/20 febbraio 2022. Durante la manifestazione saranno allestite mostre di tutte le tavole pervenute, previo consenso di autori e illustratori.

CLICCA QUI per il regolamento del concorso

Area Urbana

Rende, una bombola di gas esplode in auto: giovane in gravi condizioni

L’episodio è avvenuto nel quartiere San Gennaro. Il 30enne originario di Rende è rimasto ustionato su buona parte del corpo

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Una bombola di gas esplosa  in auto: l’episodio è avvenuto venerdì scorso nei pressi del quartire San Gennaro di Rende. Secondo quanto si apprende, un ragazzo di 30anni, D.B. residente a Rende, avrebbe fatto rifornimento presso un benzinaio, ricaricando una bombola di gas, per poi trasportarla all’interno della sua vettura. Probabilmente, per motivi ancora in corso di accertamento, durante il tragitto in auto, il giovane si sarebbe acceso una sigaretta innescando l’esplosione della bombola. Il 30 enne sarebbe riuscito ad uscire dall’auto ma avrebbe riportato grandi ustioni su buona parte del corpo

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere il rogo provocato dall’esplosione. I carabinieri, che indagano sulla vicenda, avrebbero anche sentito il titolare del rifornimento di benzina.

Continua a leggere

Area Urbana

Unicef Cosenza, allarme sui rincari di RUFT e malnutrizione “colpiti 2 bimbi su 3”

In occasione della festa dei nonni una riflessione sulla grave problematica: il prezzo degli alimenti terapeutici pronti all’uso ha subito rincari del 16%

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – La festa dei nonni celebra un legame speciale, importante per la crescita ed il futuro dei minori, ma anche per la salute di chi è più avanti negli anni. Purtroppo non tutti i bambini hanno la fortuna di vivere in contesti sereni e di costruire futuro. Ed è per questo che, in occasione della festa dedicata a nonni e nipoti, il Comitato provinciale Unicef di Cosenza si è ritrovato a discutere di infanzia negata e malnutrizione.

La malnutrizione infantile è la violazione di un diritto umano fondamentale del bambino, quello alla sopravvivenza e allo sviluppo, non si limitata alla mancanza di cibo, ma è una combinazione di fattori: scarsità di proteine, micronutrienti e calorie; alta frequenza di infezioni e altre malattie; inadeguatezza dei servizi sanitari; scarso accesso all’acqua potabile e all’igiene, emergenze improvvise o protratte nel tempo.

Già prima che la guerra in Ucraina minacciasse di far sprofondare il mondo in una crisi alimentare globale, il numero di bambini colpiti da malnutrizione acuta grave era in forte aumento a causa di più fattori, tra cui la difficile ripresa delle economie mondiali dalla pandemia da Covid 19 e condizioni persistenti di siccità in vari Paesi a causa del cambiamento climatico.

La malnutrizione acuta grave rappresenta la forma più pericolosa di malnutrizione e provoca la morte di 1 bambino su 5: in tutto il mondo almeno 13,6 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di questa forma grave di malnutrizione. LAsia Meridionale rimane l’epicentro di questa piaga: ne è colpito 1 bambino su 22, il doppio rispetto all’Africa subsahariana.

I bambini che soffrono di malnutrizione acuta grave, sono troppo deboli e malati per mangiare cibo normale. Non possono essere salvati con sacchi di grano o di soia. Per sopravvivere, hanno bisogno di nutrizione terapeutica urgente – RUTF (Alimento Terapeutico Pronto all’Uso).

“Unicef Italia ha stimato che, a causa del forte aumento dei costi delle materie prime – dichiara Monica Perri, presidente del Comitato provinciale Unicef di Cosenza – il prezzo degli alimenti terapeutici pronti all’uso (RUFT) fondamentali nella cura della forma acuta grave di malnutrizione, aumenterà nei prossimi mesi del 16%. Anche i finanziamenti globali per salvare vite attraverso l’uso di questo alimento terapeutico sono fortemente a rischio: attualmente 2 bimbi malnutriti gravemente su 3, non ha accesso a questa fondamentale terapia alimentare. Purtroppo tutto ciò coincide con una forte diminuzione dei tassi di vaccinazione contro le malattie dei bambini: una combinazione letale. Senza un’azione rapida – concludono i volontari Unicef – potremmo trovarci di fronte a una crisi di sopravvivenza dei bambini”. L’azione del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia si concentra su tre aree di intervento: prevenzione di ogni forma di malnutrizione, salute e nutrizione nell’adolescenza, terapia e cura dei bambini affetti da malnutrizione acuta grave”.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, da domani sarà attivo il servizio di ludoteca comunale

Il sindaco Caruso “E’ stato difficile reperire i fondi necessari, ma lo abbiamo ritenuto indispensabile. Il servizio sarà attivo per la durata di 3 mesi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – “Enormi sforzi compiuti per garantire il servizio superando le tante criticità riconducibili alla mancata capacità di spesa dell’Ente”. Così il sindaco di Cosenza ha annunciato la riattivazione del servizio di ludoteca comunale a partire da domani, 3 ottobre. Le ludoteche sono infatti, a totale carico del Comune, seppur non sono considerate servizio essenziale bensì integrativo. Franz Caruso non ha voluto privare di tale opportunità la comunità cosentina, chiedendo agli uffici di trovare le somme necessarie tra le pieghe di un bilancio ingessato.

“E’ stato veramente difficile trovare capienza di spesa nel documento contabile, ma ce l’abbiamo fatta – ha affermato Caruso. – E’ del tutto evidente che non è per nulla facile gestire un bilancio che non ha disponibilità. Lavoriamo, però, con fermezza e costanza per risolvere nel migliore dei modi una situazione certamente difficile, ma che stiamo definendo per portarla a soluzione. Occorre fare delle scelte, spesso spinose e faticose, assumendocene pienamente la responsabilità, consapevoli di dover sopportare anche critiche e polemiche di vario genere che non dovrebbero essere imputate alla mia governance amministrativa”.

“Cionondimeno – ha concluso il Primo Cittadino – andiamo avanti con costanza e determinazione. La strada da percorrere è certamente in salita e piena di ostacoli, ma la percorreremo fino in fondo, con l’unico obiettivo di far emergere Cosenza dalle secche in cui è stata lasciata per proiettarla in un futuro migliore, di luce e non di ombre e, soprattutto, di crescita e sviluppo. Continueremo a fare di tutto, quindi, per assicurare servizi adeguati alla nostra comunità, anche nel sociale che rappresenta il settore più pesante e problematico”.

Le iscrizioni al servizio ludoteca sono già aperte ed è possibile effettuarle presso le sedi di via Popilia, Serra Spiga e Centro Storico.

Continua a leggere

Di tendenza