14 donne fragili ottengono la patente europea. Il progetto della fondazione "Lanzino" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

14 donne fragili ottengono la patente europea. Il progetto della fondazione “Lanzino”

L’iniziativa inserita nell’ambito del progetto “Autonoma…MENTE” promosso dalla Fondazione in partnership con il comune di Rende

Avatar

Pubblicato

il

RENDE – Trentasei giornate di formazione e il conseguimento della patente europea per l’uso del computer. Completato il percorso di assistenza digitale per donne in difficoltà. Iniziativa inserita nell’ambito del progetto “Autonoma…MENTE” promosso dalla Fondazione “Roberta Lanzino” in partnership con il comune di Rende, progetto finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e i cui risultati saranno illustrati venerdì 25 giugno alle ore 10 nel corso di una conferenza stampa presso la Fondazione “Roberta Lanzino” in via Verdi, 5 a Rende. Nel corso dell’incontro alle partecipanti saranno consegnati gli attestati di partecipazione, il computer e vari accessori. Alla manifestazione prenderanno parte Franco e Matilde Lanzino, il coordinatore generale delle attività della Fondazione Luca Lanzino, il docente del corso ing. Carmine Gallo e la psicologa Maria Concetta Filippelli.

“Il percorso – spiega Matilde Lanzino – in realtà più complesso ha saputo integrare e dare spazio a momenti diversi: Il circle time: protagonista la lettura; la scrittura libera e magari anche liberatoria; il cinema insieme, per poterne poi insieme discutere: il tutto con accanto due tutor di area cultuale e psicologica, che hanno risvegliato la voglia di sano protagonismo a lungo frenata, taciuta e anche mortificata.” Il momento clou del progetto è stato il corso di alfabetizzazione informatica che centrato l’obiettivo di fornire strumenti utili alle donne in difficoltà, un supporto concreto verso l’autonomia. La fragilità, in molte situazioni, è anche economica“.

Il laboratorio si è tenuto nei locali della Fondazione Lanzino. “La nostra attività da sempre – sostiene il presidente della Fondazione Franco Lanzino – è quella di un sostegno concreto per il reinserimento sociale e lavorativo delle donne con fragilità. Un lavoro svolto in sinergia con le professionalità e le istituzioni del territorio per la costruzione della rete solidale capace di sostenere concretamente le fasce deboli”.

Area Urbana

Lappano, undicenne in gravi condizioni dopo essere caduta dal balcone

L’incidente si è verificato nella notte, nella frazione Altavilla di Lappano, alle porte di Cosenza. La piccola è in condizioni disperate

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

LAPPANO (CS) – Una bambina di soli 11 anni, per cause che sono in corso di accertamento, è precipitata dal balcone di un’abitazione a Lappano, nella frazione di Altavilla, da un’altezza di circa nove metri, dal secondo piano. La piccola avrebbe riportato un politrauma e si trova in condizioni disperate nel reparto di terpia intensiva nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. I carabinieri indagano per chiarire le cause della caduta. Secondo quanto si apprende si sta valutando il trasferimento con un volo militare in un centro specializzato.

Continua a leggere

Area Urbana

Stewardship ed Antibiotico-Resistenza, primo posto per l’azienda ospedaliera di Cosenza

Tra i 19 lavori presentati ha vinto il progetto del dr. Filippo Urso, Dirigente Farmacista dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’Azienda ospedaliera conquista il primo posto nella prima edizione di STAR (Stewardship ed Antibiotico-Resistenza). Si tratta di un programma di formazione manageriale promosso dalla Scuola di Management della Bocconi e dalla Società Italiana di Terapia Antinfettiva (SITA) presieduta dall’Infettivologo Matteo Bassetti. Il programma, che si è sviluppato nell’arco di sei mesi, ha visto la partecipazione di 30 Farmacisti ospedalieri, provenienti da tutte le Regioni,impegnati in tre giornate di formazione e tre seminarifrontali e successivamente nella realizzazione di progetti sul campo. Obiettivo: rafforzare le competenze della figura del farmacista ospedaliero, così che possa dare un contributo sempre più attivo nella gestione delle infezioni, contrastando il rischio di resistenze dei superbatteri alle molecole attualmente in uso e utilizzando al meglio le nuove terapie antibiotiche.

Tra i 19 lavori presentati ha vinto il progetto del dr. Filippo Urso, Dirigente Farmacista dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza. Il progetto calabrese dal titolo “Valutazione e analisi percettiva dell’attività del Farmacista Ospedaliero nell’Antimicrobial Stewardship (AS)”, ha analizzato la percezione che hanno dell’attività del farmacista ospedaliero,nella gestione delle infezioni, varie figure professionali in prima linea in questo settore, e ha individuato azioni di miglioramento, nell’interazione con i reparti.

“L’indagine – ha spiegato il dr Urso – ha coinvolto i team in prima linea nella gestione delle infezioni (UOC Malattie Infettive, Medicina Interna, Microbiologia e Virologia, Geriatria e Rianimazione) – e 57 clinici. E’ emerso che il 90% dei clinici è disposto a effettuare le scelte terapeutiche con il supporto di un Farmacista Ospedaliero con background adeguato. Inoltre i clinici hanno evidenziato come un farmacista potrebbe supportare il clinico nella valutazione dell’utilizzo di terapie innovative, come ad esempio gli antibiotici long-acting integrando i dati di costo con i risultati clinici, in un’ottica di valutazione dell’intero percorso del paziente”.

L’antibiotico-resistenza è una delle minacce più gravi e insidiose: la Review on Antimicrobial Resistance ha stimato che, nel 2050, nel mondo le infezioni batteriche causeranno circa 10 milioni di morti all’anno, superando ampiamente quelli per tumore (8,2 milioni), diabete (1,5 milioni) o incidenti stradali (1,2 milioni) con una previsione di costi che supera i 100 trilioni di dollari. Da qui l’esigenza di un approccio integrato alla problematica e la necessità di rafforzareil sistema di gestione, controllo e monitoraggio all’interno delle strutture ospedaliere, anche attraverso i team di stewardship ospedaliera nei quali il farmacista dia il suo contributosvolgendo così un ruolo attivo nel miglioramento della rete di monitoraggio, interconnessa con gli attuali sistemi di sorveglianza microbiologica.

 

Continua a leggere

Area Urbana

Fibra ottica a Cosenza, modifiche al traffico da lunedì per i lavori in città

A partire da lunedì saranno avviati i lavori per il ripristino della pavimentazione stradale dopo la posa della fibra ottica e per nuovi scavi

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Per consentire alla società “Open Fiber” di eseguire i lavori finalizzati al ripristino della pavimentazione stradale e della segnaletica orizzontale, a seguito della posa della fibra ottica, la Polizia Municipale ha emanato un’ordinanza che modifica la circolazione e la sosta, a partire da lunedì 20 settembre, in alcune strade della città. Lavori che riguarderanno il ripristino della pavimentazione stradale, le operazioni di scarifica e bitumazione e il ripristino della segnaletica orizzontale. Per questi motivi sarà istituito il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, limitatamente ai tratti interessati dalle attività lavorative, nei seguenti giorni e nelle seguenti strade:

Il 20 e il 21 settembre, dalle ore 6,30 alle ore 17,30, su:

VIALE SERGIO COSMAI;
LARGO A.GUALTIERI;
VIA T.BARTOLOMEO;
VIA V.MOLICELLA;
VIA PANEBIANCO;
VIA A.LANZA;
VIA DON S.MARANO;
CORSO UMBERTO;
VIA MONTE BALDO;
VIA TRENTO;
VIA D.ANDREOTTI;
VICO SAN NICOLA.

Nei giorni 22 e 23 settembre il restringimento della carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, sono disposti, dalle ore 6,30 alle 17,30, su:

CORSO UMBERTO;
VIA MONTE BALDO;
VIA D.ANREOTTI;
VIA TRENTO;
VICO SAN NICOLA.

Giorno 24 settembre, i provvedimenti di restringimento della carreggiata e di divieto di sosta riguarderanno le seguenti strade, sempre dalle ore 6,30 alle 17,30:

VIA POPILIA;
VIA F.PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA

Dal 20 al 25 settembre, il restringimento di carreggiata e il divieto di sosta con rimozione, sempre dalle 6,30 alle 17,30, riguarderanno:

VIA D.MILELLI;
PIAZZA F.CRISPI;
VIA S.QUATTROMANI;
VIA MONTE GRAPPA;
VIA F.CARUSO;
VIA RIVOCATI;
VIA G.PICCIOTTO;
VIA POPILIA;
VIA ALARICO;
VIA LUNGO CRATI PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA;

Nei giorni dal 27 settembre al 2 ottobre, sempre dalle 6,30 alle 17,30, i provvedimenti della Polizia Municipale, di restringimento della carreggiata e divieto di sosta, adottati con altra ordinanza, si applicheranno nelle seguenti strade:

VIA D.MILELLI;
PIAZZA F.CRISPI;
VIA S.QUATTROMANI;
VIA MONTEGRAPPA;
VIA F.CARUSO;
VIA RIVOCATI;
VIA G.PICCIOTTO;
VIA TRIESTE;
VIA MONTE GRAPPA;
CORSO UMBERTO;
VIA SABOTINO;
PIAZZA N.MISASI;
VIA POPILIA;
VIA ALARICO;
VIA LUNGO CRATI PALERMO;
VIA REGGIO CALABRIA.

Continua a leggere

Di tendenza