Rende, cittadinanza onoraria ad Aleida Guevara. Poi visita all'Hub vaccinale - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Rende, cittadinanza onoraria ad Aleida Guevara. Poi visita all’Hub vaccinale

Il sindaco Manna “un gesto di fratellanza nel momento delle difficoltà che vada ad eliminare barriere e confini tra popoli e nazioni”

Avatar

Pubblicato

il

RENDE – Nella consiliare del comune di Rende è stata ufficialmente conferita, dal sindaco Marcello Manna, la cittadinanza onoraria ad Aleida Guevara, la figlia del Che che ieri è arrivata in Calabria dove ha partecipato ad un convegno sulla sanità. “Una giornata per celebrare l’aiuto nella sanità interazionale” ha detto a margine il sindaco di Rende che spiega “sulle grandi emergenze non ci sono appartenenze ne di Stato ne di altro. È davvero simbolico questo gesto che abbiamo fatto, dietro c’è il riconoscimento verso la solidarietà e l’impegno verso chi ha bisogno di aiuto. Il fatto che i medici cubani siano intervenuti in Italia nel pieno della pandemia e abbiamo dato un contributo importante non è passato inosservato. Il nostro vuole essere un segno di riconoscimento e di ringraziamento ai sanitari cubani, ma anche e soprattutto un gesto di fratellanza nel momento delle difficoltà che vada ad eliminare barriere e confini tra popoli e nazioni sotto la bandiera della salute come bene comune, quella stessa bandiera che in questi mesi anche i nostri medici, infermieri e operatori sanitari tutti, hanno onorato con grande spirito di assistenza e solidarietà con un lavoro instancabile ed encomiabile”.

Nel nostro sistema la salute è un diritto del popolo

“Questo premio lo voglio dedicare ai medici cubani e a mio padre che cercherebbe di aiutare i popoli più poveri e sarebbe sempre al loro fianco e oggi un vero rivoluzionario deve essere sempre sensibile e cercare di alzare la voce contro ogni ingiustizia, in ogni parte del mondo, per cercare di andare sempre avanti secondo i propri ideali” ha detto un’emozionata Aleida Guevara che è tornata della nostra sanità, con una forte presenza del privato, confrontandola con quella cubana “credo che questo compito spetti la popolo italiano. Sono loro che devono decidere se cambiare direzione

“Nel nostro sistema socialista – ha sottolineato – la salute è un diritto del popolo, semplicemente questo. Questa pandemia – ha detto ancora Aleida – ci ha lasciato più conoscenza e anche la consapevolezza che dobbiamo rispettare di più il pianeta su cui viviamo”. L’Italia ha chiesto aiuto ai medici cubani nel pieno della pandemia e i medici ha risposto presente dando aiuto grazie anche all’associazione Italia-Cuba. Mia madre mi ha insegnato che bisogna stare sempre con i piedi per terra e si deve ricevere tutto quello che uno si merita”.

Visita all’Hub del palazzetto dello sport

Al termine della cerimonia, accompagnata dal sindaco Manna, Aleida Guevara si è recata in visita all’interno del nuovo palazzetto dello sport di Rende che da ieri è ufficialmente diventato hub di vaccinazione nazionale Qui ha incontrato i medici e gli operatori che da mesi si occupano della campagna di vaccinazione.

Cosenza

Rampini (Corsera) :” Il gap infrastrutturale in Calabria si può recuperare con digitalizzazione”

Rampini,  per quanto riguarda la Calabria, ha spiegato per esempio che  il gap infrastrutturale,  potrebbe esser recuperato  accelerando nella digitalizzazione

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Tra i relatori del seminario svoltosi presso la Camera di Commercio di Cosenza, promosso insieme a Promos Italia,  incentrato alla individuazione degli  strumenti di sostegno all’internazionalizzazione e una maggior spinta alla digitalizzazione per continuare a presidiare i mercati tradizionalmente legati al nostro export e per intercettare nuove opportunità in economie a maggior potenziale di sviluppo, nella consapevolezza che i prodotti legati al territorio e alla cultura nostrana fanno del Made in Italy un marchio unico e apprezzato nel mondo, c’è stato  Federico Rampini, Editorialista del Corriere della Sera e saggista che ha affrontato i temi geoeconomici che stanno influenzando il mondo come la guerra in Ucraina. Rampini,  per quanto riguarda la Calabria, ha spiegato per esempio che  il gap infrastrutturale,  potrebbe esser recuperato  accelerando nella digitalizzazione

Continua a leggere

Area Urbana

Problemi dopo un parto in casa, mamma e bimbo salvati dall’elisoccorso di Cosenza

L’equipe di sanitari alla guida del dottor Pasquale Gagliardi ha provveduto a trasferire la puerpera ed il bambino appena partorito all’Annunziata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

SAVELLI (KR) – E’ dovuto intervenire l’elisoccorso del 118 di Cosenza per prestare assistenza a Savelli, nel crotonese, ad una donna di 37 anni che aveva appena partorito in casa ed al neonato, entrambi con problemi. La telefonata al 118 ha fatto scattare immediatamente l’intervento dell’elisoccorso di Cosenza: l’equipe di sanitari alla guida del dottor Pasquale Gagliardi ha provveduto a trasferire la puerpera ed il bambino che aveva appena partorito nell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. La donna é stata ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia, mentre il piccolo viene assistito dai sanitari della Terapia intensiva neonatologica. Adesso, comunque, entrambi stanno bene.

Continua a leggere

Area Urbana

Cattedrale, 800° anniversario alla presenza del Legato Pontificio. Divieti di sosta e transito

Un provvedimento necessario tenuto conto della partecipazione di numerose autorità religiose, civili e militari oltre ad una nutrita presenza di fedeli

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – In occasione della Solenne Celebrazione per l’Ottavo Centenario della Cattedrale di Cosenza, in programma sabato 25 giugno in Piazza 15 Marzo, alle ore 17,30, presieduta da Sua Eminenza, il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato della Santa Sede e Legato Pontificio per l’800° anniversario della dedicazione della Cattedrale, la Polizia Municipale, tenuto conto della partecipazione di numerose autorità religiose, civili e militari oltre ad una nutrita presenza di fedeli, ha emanato un’ordinanza resasi necessaria per l’adozione temporanea di specifici provvedimenti viabilistici atti a garantire le condizioni di sicurezza ai partecipanti e agli utenti della strada. Pertanto è stato istituito per sabato 25 giugno, dalle ore 12,00 alle ore 22,00 il divieto di sosta con rimozione:

– su Piazza 15 Marzo, per tutta la sua estensione;

– su via Paradiso, per tutta la sua estensione, eccetto i veicoli autorizzati;

– su Corso Telesio, per tutta la sua estensione;

sulla bretella compresa tra via Antonio Serra e Piazza 15 Marzo, per tutta la sua estensione;

– su Piazza Vittime Civili di Guerra, per tutta la sua estensione, eccetto i veicoli autorizzati.

Il provvedimento della Polizia Municipale dispone, inoltre, sempre per sabato 25 giugno, dalle ore 12,00 alle ore 22,00, il divieto di transito su:

– Piazza 15 Marzo;

– via Paradiso, eccetto i veicoli autorizzati;

– Corso Telesio;

– Via Antonio Serra;

– sulla bretella compresa tra via Antonio Serra e Piazza 15 Marzo;

– Piazza Vittime Civili di Guerra, eccetto i veicoli autorizzati.

Nel corso della manifestazione , gli agenti di polizia stradale in servizio adotteranno, per motivi contingenti, le appropriate misure di regolazione del traffico ed ogni altro opportuno provvedimento che la situazione dovesse richiedere.

Le linee di trasporto pubblico subiranno quelle modifiche di percorso e di fermata che si renderanno necessarie durante lo svolgimento della manifestazione.

Continua a leggere

Di tendenza