Rende, parte lo sportello sulle agevolazioni fiscali edilizie - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Rende, parte lo sportello sulle agevolazioni fiscali edilizie

Parte a Rende lo sportello informativo sulle agevolazioni fiscali in edilizia per sostenere le iniziative volte alla tutela ambientale, alla sicurezza strutturale e al risparmio energetico quali presupposti fondamentali della sostenibilità territoriale

Avatar

Pubblicato

il

RENDE – “Il perseguimento degli obiettivi di tutela del territorio – ha spiegato il sindaco Marcello Manna – si raggiunge anche attraverso la sostenibilità finanziaria degli interventi di riqualificazione edilizia, soprattutto nell’attuale periodo di contrazione economica determinata, anche, dall’emergenza sanitaria. Per questo si è pensato ad istituire uno sportello che informasse la cittadinanza sulle diverse agevolazioni fiscali per gli interventi edilizi da eseguire su immobili di proprietà privata”.

Il primo cittadino che ha la delega all’urbanistica, ha aggiunto: “tra gli sgravi fiscali ricordiamo esserci il bonus facciate, detrazione d’imposta per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici, la riqualificazione energetica, detrazione dall’IRPEF o dall’IRES concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale”.

“Inoltre è possibile accedere alla detrazione dall’IRPEF delle spese sostenute per interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, nonché delle spese sostenute per l’acquisto di fabbricati a uso abitativo ristrutturati. Infine ricordiamo il superbonus, detrazione fino al 110%, delle spese sostenute per specifici interventi di efficientamento energetico, di riqualificazione antisismica, di installazione di impianti fotovoltaici o di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, misura che si aggiunge alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (Ecobonus)”.

“Lo sportello informativo – ha concluso il sindaco – sarà un servizio essenziale per supportare i soggetti interessati alla fruizione delle agevolazioni fiscali nella realizzazione di interventi di riqualificazione e/o ristrutturazione di immobili ricadenti nel territorio del Comune di Rende, grazie al quale la nostra comunità potrà avvalersi della consulenza gratuita di professionisti esterni, in possesso di adeguata competenza che forniranno così supporto tecnico-amministrativo ai contribuenti sulle tematiche inerenti agli interventi su immobili per i quali siano ammesse agevolazioni fiscali”.

Area Urbana

Fiamme e paura a Rende. Incendio nell’area del centro storico, soccorse persone intossicate

Un incendio di vaste proporzioni sta interessando una vasta area nei pressi del convento, al centro storico di Rende

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – Vigili del fuoco al lavoro da diverse ore per domare un vasto incendio divampato ancora una volta sulla collina del centro storico di Rende, nei pressi della zona del Convento di Santa Chiara, in via San Francesco di Paola. L’incendio, alimentato dal forte vento ha lambito anche diverse abitazioni, alcune delle quali sono state avvolte dal fumo denso e acre. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 per soccorrere alcune persone rimaste ferite e intossicate dal fumo. Fiamme che hanno distrutto in poco tempo un vasta area collinare lungo il belvedere di Via Arintha, mandando in fumo giardinio e una villetta comunale, mentre alcuni bombolini del gas sono stati messi in sicurezza.

Fiammata improvvisa, poi il fumo denso ha avvolto tutto

Due le squadre dei vigili del fuoco al lavoro per spegnere le fiamme ed è presente anche un’autobotte del Comune insieme ai vigili urbani e ai carabinieri di Rende, che hanno delimitato la zona e bloccato le vie d’accesso al centro storico soffocato dal fumo. Tanta la paura tra i residenti della zona uscisi in strada cercando di spegnere le fiamme con secchi e pompe dei loro giardini. Hanno parlano di una sorta di ‘fiammata improvvisa’ che in pochi minuti si è estesa alimentata dal forte vento interessando diverse abitazioni, alcune delle quali hanno subito danni.

 

 

Continua a leggere

Area Urbana

“Sotto il cielo d’estate”. Da un’inedita prospettiva, vi sveliamo il borgo di Lattarico.

In questa puntata speciale de “Il Diario, Luoghi” vi sveliamo tutto l’incanto della nostra terra, tra scorci di un tempo sospeso, tra silenzio e infinito.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Lattarico – Un eccezionale colpo d’occhio su Lattarico, Comune della Valle del Crati, posto ai piedi del versante interno della catena costiera calabra, a 32 km da Cosenza. Con una veduta d’ampiezza mai realizzata prima e fuori dalla visione convenzionale, è la realtà di un intero borgo che si distende sotto i vostri occhi. E la sua grazia discreta e un po’ appartata, ha bisogno di essere scoperta così, quasi rubandola. Sotto il cielo d’estate, ci sono luoghi, che diventano anima.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, aveva in casa mezzo chilo di cocaina. Arrestato 27enne

La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Questa mattina, una pattuglia della Squadra Mobile ha notato uno strano movimento tra i conducenti di uno scooter di grossa cilindrata e un’autovettura che, dopo essersi dato un cenno d’intesa, si sono fermati all’altezza della sede dell’Ufficio postale centrale. Il conducente del ciclomotore è salito a bordo dell’utilitaria per poi uscirne pochi istanti dopo.

I due immediatamente sono stati bloccati dai poliziotti per un controllo e hanno rinvenuto una dose di cocaina. Sul 27enne, giunto a bordo del “due ruote”, sono stati poi trovate altre tre dosi identiche di cocaina dal peso di oltre 5 grammi e danaro in contante.

Le operazioni, pertanto, sono state estese alle abitazioni del pusher identificato per il cosentino R.M. In casa è stato rinvenuto e sequestrato oltre mezzo chilo di cocaina pura, materiale di confezionamento e la somma in contanti di oltre 7 mila euro.

L’uomo è stato arrestato nella flagranza di reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina e, dopo le formalità di rito, associato alla Casa circondariale a disposizione della competente Autorità giudiziaria. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro.

Continua a leggere

Di tendenza