Cosenza, più aree verdi e nuovi giochi 'anti caduta' nel Parco Nicholas Green - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Cosenza, più aree verdi e nuovi giochi ‘anti caduta’ nel Parco Nicholas Green

Il progetto è stato approvato dalla Giunta con diversi interventi che mirano a rendere la struttura più inclusiva e sicura

Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – E’ stato approvato, nella seduta di Giunta presieduta dal Sindaco Mario Occhiuto,  il progetto per la valorizzazione di aree verdi all’interno del Parco Nicholas Green per lo sviluppo sociale e l’inclusione e che prevede anche la collocazione di nuovi giochi, realizzati per tutti, ed arredi ecosostenibili. Il progetto, che risponde alle esigenze di fruizione, decoro e attrattività dello spazio pubblico urbano, ha l’obiettivo di una maggiore valorizzazione del parco Nicholas Green e di favorire l’aggregazione sociale nel territorio comunale.

Oltre 65mila euro dal Fondo per lo sviluppo

Per la realizzazione del progetto, sarà utilizzato il contributo, di cui al comma 311 dell’art.1 della legge n.160 del 2019,  assegnato ai comuni calabresi, insieme a quelli di altre regioni italiane, e che proviene dal Fondo per lo sviluppo e la coesione e destinato ad investimenti in infrastrutture sociali. Questi fondi sono assegnati ai comuni con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 luglio 2020. Al Comune di Cosenza sono stati assegnati 65.724,13 euro.

Gli interventi previsti

Diversi gli interventi previsti all’interno del Parco Nicholas Green. Anzitutto la sistemazione dell’area al fine di renderla fruibile in condizioni di sicurezza e di inclusività. In particolare, sono previsti, tra gli altri interventi: la realizzazione di uno scavo per la delimitazione delle aree di gioco, la posa in opera di cordoli prefabbricati, la posa in opera di pavimentazione antitrauma per la realizzazione di aree di gioco, di spessore calcolato in funzione “all’altezza di caduta”, la realizzazione di plinti in calcestruzzo per la collocazione dei giochi e degli elementi di arredo urbano.

Tra i giochi che saranno collocati sono previsti: una multitorre con due scivoli di altezza di 1 metro e 45 centimetri, un’altalena con cestone, una piccola palestra esagonale per fitness e un gioco a molla. Nel progetto previsti anche gli interventi di messa in sicurezza di alcuni giochi a molla già esistenti e la sostituzione di tutte le parti in legno dei giochi, dai quali potrebbero derivare situazioni di pericolo in presenza di schegge, con elementi di plastica riciclata, per rendere i giochi più sicuri ed anche più funzionali. I giochi e gli elementi di arredo saranno realizzati in plastica riciclata.

Il parco, simbolo di inclusività ed eguaglianza

Il progetto approvato in Giunta dà molta importanza all’inclusività, in quanto i giochi sono stati pensati e saranno realizzati per tutti. Nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale c’è quella di far diventare anche il parco Nicholas Green un luogo realmente inclusivo e un simbolo dell’eguaglianza e dell’affermazione dei diritti di tutti i bambini.

Area Urbana

Rende, parte lo sportello sulle agevolazioni fiscali edilizie

Parte a Rende lo sportello informativo sulle agevolazioni fiscali in edilizia per sostenere le iniziative volte alla tutela ambientale, alla sicurezza strutturale e al risparmio energetico quali presupposti fondamentali della sostenibilità territoriale

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – “Il perseguimento degli obiettivi di tutela del territorio – ha spiegato il sindaco Marcello Manna – si raggiunge anche attraverso la sostenibilità finanziaria degli interventi di riqualificazione edilizia, soprattutto nell’attuale periodo di contrazione economica determinata, anche, dall’emergenza sanitaria. Per questo si è pensato ad istituire uno sportello che informasse la cittadinanza sulle diverse agevolazioni fiscali per gli interventi edilizi da eseguire su immobili di proprietà privata”.

Il primo cittadino che ha la delega all’urbanistica, ha aggiunto: “tra gli sgravi fiscali ricordiamo esserci il bonus facciate, detrazione d’imposta per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici, la riqualificazione energetica, detrazione dall’IRPEF o dall’IRES concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti, di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale”.

“Inoltre è possibile accedere alla detrazione dall’IRPEF delle spese sostenute per interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, nonché delle spese sostenute per l’acquisto di fabbricati a uso abitativo ristrutturati. Infine ricordiamo il superbonus, detrazione fino al 110%, delle spese sostenute per specifici interventi di efficientamento energetico, di riqualificazione antisismica, di installazione di impianti fotovoltaici o di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, misura che si aggiunge alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (Ecobonus)”.

“Lo sportello informativo – ha concluso il sindaco – sarà un servizio essenziale per supportare i soggetti interessati alla fruizione delle agevolazioni fiscali nella realizzazione di interventi di riqualificazione e/o ristrutturazione di immobili ricadenti nel territorio del Comune di Rende, grazie al quale la nostra comunità potrà avvalersi della consulenza gratuita di professionisti esterni, in possesso di adeguata competenza che forniranno così supporto tecnico-amministrativo ai contribuenti sulle tematiche inerenti agli interventi su immobili per i quali siano ammesse agevolazioni fiscali”.

Continua a leggere

Area Urbana

Corti Cosenza, premiati i vincitori dei concorsi di scrittura creativa e cortometraggi

Corti Cosenza ieri al Teatro Rendano per la prima serata della seconda fase della 7^ edizione del festival di Teatro in Note, presieduta dal direttore artistico Vera Segreti, che ha da poco festeggiato i 20 anni di attività

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Una serata impreziosita dalla presenza, in collegamento video, del conduttore televisivo e radiofonico Nicola Savino, che ha rimarcato, ancora una volta, il suo forte legame con la città di Cosenza dove trova origine una parte della sua famiglia. Savino, intervistato da Fabio Vincenzi, ha rivolto un plauso all’attività di Vera Segreti e di Teatro in note e ha spronato i ragazzi a dare vita ancor di più alla loro espressione creativa anche in un momento storico così difficile come quello che stiamo affrontando in questo periodo.

Ma i protagonisti sono stati ancora una volta i ragazzi delle scuole superiori della provincia di Cosenza e, sul palco del Rendano, sono stati premiati i vincitori della sezione dedicata alla scrittura creativa e della sezione dedicata ai cortometraggi.

Premio ex aequo per il primo posto della categoria scrittura creativa vinta da Thomas Garraffa con il racconto “12 aprile 1943” e Mario Francesco Vigna con “Sam 2.0”; secondo posto per “Ancor vivo” di Maria Gabriella Ferrara e terzo posto per Anna Lucia Pecora con “Lieto fine”. Il premio della critica è andato a Ilaria Covelli con “Semplicemente addormentarsi”. Il Premio Hidalgo per il miglior racconto per un adattamento cinematografico è andato a Giuseppe Nucifora per “L’uomo che raccontava i quadri”. La sezione cortometraggi è stata vinta dall’elaborato del IIS Castrolibero.

Dopo le premiazioni, la serata è proseguita con le risate de La Terra di Piero che, guidata da Sergio Crocco, si è esibita in diversi sketch comici sul palco del Rendano. Nel foyer era presente l’associazione Gli altri siamo noi, presieduta da Adriana De Luca, con il banchetto dei prodotti del marchio “Buoni buoni”. Nel corso della serata sono intervenuti l’assessore comunale Alessandra De Rosa, che ha voluto ringraziare Teatro in note per il lavoro che svolge con gli studenti, e i dirigenti scolastici che hanno partecipato al festival con le loro scuole.

«È stata una premiazione molto emozionante – ha sottolineato il direttore artistico Vera Segreti – ricominciare Corti Cosenza è stato per noi importantissimo perché è un segnale di rinascita e di un lento ritorno alla normalità. Noi andremo avanti con i prossimi appuntamenti e siamo già all’opera per l’ottava edizione del festival che abbiamo messo in cantiere».

Prossimi appuntamenti di Corti Cosenza

Martedì 22 giugno al Chiostro di San Domenico dove, alle 18, verrà presentato il libro “Lantivirus. Racconti brevi” con Pino Sassano che dialogherà con gli autori. Alle 19.30 si terrà una visita guidata e sarà offerto un percorso enogastronomico. Giovedì 24 giugno, sempre al Chiostro di San Domenico alle 18, si terrà l’incontro con l’attrice e scrittrice Camilla Filippi che presenterà il suo libro “La sorella sbagliata” dialogando con Vera Segreti.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, donati centinaia di libri al reparto di oncologia dell’ospedale

Prosegue il progetto nazionale dell’Associazione Valentia di donazione libri negli ospedali italiani, donati numerosi libri all’Ospedale dell’Annunziata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’associazione Valentia, realtà associativa con numerose sedi sul territorio nazionale, promotrice di attività culturali e sociali, in collaborazione con alcune case editrice ha donato, dona in totale sinergia con la sede dell’associazione di Cosenza dell’Associazione Valentia, centinaia di libri al reparto oncologia dell’Annunziata. Un gesto importante, una donazione che l’associazione, tramite il proprio presidente nazionale Anthony Lo Bianco commenta: “Auspico possa essere un invito per tutti a reinterpretare il significato del dono”.

Il referente per la città di Cosenza dell’associazione Valentia, Nicolò Presta dichiara: “Non vogliamo e non dobbiamo dimenticare nessuno, proprio per questo motivo oggi mi sono recato come referente Associazione Valentia presso il reparto di Oncologia dell’Ospedale Annunziata di Cosenza per donare libri a chi ne ha bisogno. Nei volti dei pazienti presenti in reparto si percepisce la tenacia e la voglia di lottare contro la malattia, tutto ciò dev’essere per ognuno di noi fonte di ispirazione e ci deve ricordare che nel 2021 non esiste solo il Covid.
Colgo l’occasione per ringraziare il primario del reparto di Oncologia Serafino Conforti e la psicologa Angela Piattelli per la disponibilità.”

Continua a leggere

Di tendenza