A Cosenza la panchina gialla per Giulio Regeni "sia un esempio per tutti" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social
Avatar

Pubblicato

il

COSENZA – A  cinque anni dalla morte del ricercatore italiano, torturato ed ucciso in Egitto nel 2016, Banca Mediolanum ha voluto ricordare Giulio Regeni donando alla città di Cosenza una panchina gialla (il colore di Giulio, solare e splendente) che è stata collocata nei pressi di Corso Mazzini (salita Pagliaro) accanto a quella, di colore rosso, intitolata alla giornalista Maria Rosaria Sessa, uccisa nel 2002, e posizionata nel 2017 per ricordare, insieme a lei, tutte le donne vittime di femminicidio.

Da questa sera, la città di Cosenza, per iniziativa di Banca Mediolanum e con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, ha una panchina gialla (come il colore caro a Giulio, solare e splendente) intitolata al ricercatore friulano sulla cui tragica vicenda, a cinque anni dalla morte, non è stata fatta ancora chiarezza e nessuna verità è stata ancora accertata  La breve cerimonia è stata aperta dai saluti del Network Regional Manager di Banca Mediolanum, Ugo Lombardi, responsabile commerciale di Puglia, Matera e Calabria.

Foto/video Francesco Greco

“Un sincero ringraziamento va alla città di Cosenza e al Sindaco Mario Occhiuto – ha sottolineato Lombardi – per aver accolto con entusiasmo il nostro invito a rendere omaggio al nome di Giulio Regeni perché la sua dedizione per la cultura siano esempio per tutti, soprattutto per le giovani generazioni che abbiano sempre nella vita come faro i valori di verità e giustizia”. Subito dopo, è intervenuto il Sindaco Mario Occhiuto. “Siamo particolarmente orgogliosi – ha sottolineato il primo cittadino – che la città di Cosenza da questa sera faccia parte di quell’onda gialla che ha invaso le città italiane per testimoniare vicinanza e solidarietà alla battaglia di civiltà portata avanti ormai da cinque anni dai genitori di Giulio Regeni. Ecco perché – ha aggiunto Occhiuto – abbiamo, senza indugio, accolto con particolare favore l’iniziativa di Banca Mediolanum, nella quale l’Amministrazione comunale di Cosenza si è immediatamente riconosciuta, di posizionare una panchina gialla nel cuore della città in ricordo di Giulio. Un luogo – ha detto ancora Occhiuto – dove passeggiano e trascorrono il tempo libero i nostri giovani che sono il nostro futuro ed ai quali vogliamo ricordare chi era Giulio Regeni, un giovane come loro, animato dai valori della cultura e della conoscenza e per propagare i quali ha avuto la vita spezzata, in circostanze che sono ancora avvolte nel più fitto mistero. Da Cosenza deve partire un messaggio che non può contemplare in nessun modo la rassegnazione, ma, in linea con quanto vanno chiedendo da tanto tempo i genitori di Giulio, rivendicare l’attenzione di tutti, a cominciare dalle istituzioni, per la verità e la giustizia, affinché, con la mobilitazione anche delle città, sia fatta piena luce su una vicenda dai contorni ancora troppo oscuri”.

La lettera dei genitori “sia punto di incontro per i giovani”

Al termine dell’intervento del Sindaco, è stata svelata la targa che è stata apposta sulla panchina gialla in ricordo di Giulio e sulla quale si legge, accanto alla dedica a Regeni “la sua curiosità, la sua dedizione per il mondo e per la cultura siano esempio per tutti”. La panchina gialla è stata quindi benedetta dal parroco Don Mario Ciardullo. Al termine della cerimonia, il Network Regional Manager di Banca Mediolanum, Ugo Lombardi, ha dato lettura della lettera inviata, per l’occasione dai genitori di Giulio, Paola e Claudio Regeni. Dopo i ringraziamenti per l’installazione della panchina nella città di Cosenza i genitori di Giulio hanno scritto nella lettera che “questa panchina ci accompagnerà nella nostra richiesta di Verità e Giustizia. Molte panchine gialle – hanno aggiunto – stanno colorando con importanza l’Italia intera. In questo doloroso cammino che stiamo facendo, ormai da più di cinque anni, abbiamo compreso quanto sia importante avere al nostro fianco iniziative visibili di vicinanza e di scelta che consideriamo civica. Il nostro auspicio – prosegue la lettera di Paola e Claudio Regeni – è che questa panchina diventi punto d’incontro per i giovani e per chi, come lo è sempre stato Giulio, è aperto al confronto ed al dialogo. Fondamentale è sapere di avervi vicini, sostenendo e ricordando la triste storia di nostro figlio che vede al centro della sua vicenda il non rispetto dei diritti umani”.

Area Urbana

Da domani l’Hub del ”Palazzetto dello Sport” sarà la nuova sede vaccinale di Rende

Il nuovo Hub vaccinale, andrà a sostituire il precedente punto che si trovava all’interno del Parco Acquatico.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

RENDE – L’Azienda Sanitaria provinciale di Cosenza informa i cittadini che a partire da domani martedì 22 Giugno, la nuova sede vaccinale della città di Rende sarà ubicata presso il” Palazzetto dello Sport” sito in Via Parigi, adiacente l’area mercatale di Villaggio Europa. Il nuovo HUB vaccinale di Rende, andrà a sostituire il precedente centro che per diversi mesi era situato all’interno del Parco Acquatico.

Il nuovo palazzetto dello sport di Rende è stato scelto tra le sedi nazionali degli hub vaccinali. La decisione, presa dal Ministero della sanità e dai vertici della Protezione Civile, giunge dopo un attenta valutazione dei dati in esame dall’inizio della campagna di vaccinazione e frutto di una gestione efficace che è stata riconosciuta quale esempio virtuoso da seguire. La grade struttura si presta sia a livello strutturale che logistico ad una prosecuzione efficiente della somministrazione.

Continua a leggere

Area Urbana

Caldo africano nel cosentino e arrivano gli incendi. A Rende fiamme lungo la 107

Un incendio è divampato su una collina tra contrada tra contrada Longeni e lo svincolo per l’università a ridosso della 107

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Come ampiamente preannunciato tutta la Calabria si trova alle prese con la prima violenta ondata di caldo di origine africana, determinata dall’alta pressione sub-tropicale che si è insediata sul Mediterraneo centrale, he avrà il suo picco tra domani e mercoledì quando le temperature potrebbero superare anche i 42 gradi. Già oggi le temperature nelle zone interne del cosentino hanno raggiunto e superato anche i 38 gradi con l’afa a rendere ancora più forte la sensazione di calore e l’aria rovente che arriva dal deserto del Sahara che non mollerà la presa per tutta la settimana. L’anticiclone africano si sta espandendo sull’Italia sempre con più potenza e il caldo si intensificherà su tutto il Sud, ma in modo particolare su Sicilia, Calabria e Puglia dove saranno proprio le temperature a risentirne di più.

Scoppia il caldo e, immancabili, ecco arrivare anche gli incendi. Uno è divampato poco dopo l’ora di pranzo e sta interessando una collina, lungo la Statale 107 Silana-Crotonese, tra lo svincolo per Università e Contrada Longeni a Rende, di fronte il parco commerciale Campus. In fiamme vegetazione, sterpaglie, alberi di ulivi e querce con le fiamme praticamente a ridosso della carreggiata. La stessa zona, poco meno di un anno fa, era già stata interessata da altri due incendi.

Continua a leggere

Area Urbana

Pd Cosenza, Marco Miccoli si dimette

Marco Miccoli lascia l’incarico il commissario della federazione provinciale del Pd

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Si è dimesso Marco Miccoli, commissario della federazione provinciale del Pd. L’annuncio attraverso un breve messaggio inviato ai suoi sostenitori. «Ho aspettato l’esito delle primarie di Roma – è scritto nel messaggio – e la conclusione della vicenda che riguarda la candidatura alla presidenza della Regione, per comunicare, causa indifferibili impegni personali, le mie dimissioni da Commissario della Federazione provinciale di Cosenza. Ho già inviato la comunicazione al Segretario Nazionale del Partito».

«Grazie a tutte e a tutti per la collaborazione che non mi avete fatto mai mancare in questi due anni, sono contento di aver fatto questa esperienza e aver avuto modo di collaborare con persone come voi. In bocca al lupo per tutto». Il partito ora dovrà nominare un nuovo commissario in vista delle prossime elezioni amministrative.

 

 

Continua a leggere

Di tendenza