Castrolibero, istituita la figura del Garante per le persone con disabilità - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Area Urbana

Castrolibero, istituita la figura del Garante per le persone con disabilità

Anna Giulia Mannarino, consigliera del Gruppo misto al Comune di Castrolibero: “istituita una figura simbolo di civiltà”

Avatar

Pubblicato

il

 

CASTROLIBERO – “Finalmente abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo posti e il comune di Castrolibero avrà un Garante dei diritti delle persone con disabilità che verrà ufficialmente istituito attraverso l’approvazione dell’apposito Regolamento nella prossima seduta consiliare del 30 aprile”. A dirlo è Anna Giulia Mannarino, consigliera del Gruppo misto al Comune di Castrolibero.

“Questa figura – dice Mannarino – da me richiestae dal collega consigliere del Gruppo Misto, Aldo Figliuzzi, in una mozione presentata e approvata durante i lavori del Consiglio comunale del 30 novembre 2020, sarà autonoma e super partes, pensata per promuovere la piena realizzazione dei diritti delle persone diversamente abili, nonché la loro integrazione e inclusione sociale. Ciò evidenzia una crescente e significativa sensibilità nei confronti dei soggetti che necessitano di maggiore attenzione da parte della comunità e delle istituzioni ponendo Castrolibero al passo con le realtà più evolute e fornendo un sostegno tangibile a chi ogni giorno affronta ostacoli e barriere materiali e immateriali”.

“Sono soddisfatta – prosegue – del risultato raggiunto attraverso la collaborazione maturata con la maggioranza anche perché credo che su tematiche così importanti non esistano distinzioni politiche, bensì occorra far fronte comune per il bene di tutti, soprattutto i più fragili, promuovendo una cultura attiva dell’inclusione. Il Garante, che eserciterà la propria attività a titolo gratuito e sarà individuato tramite un avviso pubblico predisposto dal settore Servizi sociali, avrà il compito di vigilare, segnalare, intervenire in via sostitutiva e sanzionare i comportamenti causanti la lesione dei diritti, l’emarginazione e l’esclusione sociale dei disabili, monitorerà l’intero processo di gestione dei pubblici servizi che riguardano la categoria, solleciterà all’occorrenza l’istituzione di tavoli tecnici con la partecipazione di tutti gli enti coinvolti in specifiche problematiche segnalate e da risolvere, interverrà anche nei confronti di soggetti privati cui si rivolgono eventuali reclami da parte di persone con disabilità, sarà promotore di iniziative a carattere informativo e culturale”.

“Non posso dunque che ringraziare per lo sforzo profuso– conclude Anna Giulia Mannarino – il Consiglio comunale ed in particolare, fra tanti, la dirigente dei Servizi sociali, dott.ssa Paola Ruffolo, per il lavoro svolto nella redazione del Regolamento che permetterà l’istituzione di una figura così importante”.

Area Urbana

“Sotto il cielo d’estate”. Da un’inedita prospettiva, vi sveliamo il borgo di Lattarico.

In questa puntata speciale de “Il Diario, Luoghi” vi sveliamo tutto l’incanto della nostra terra, tra scorci di un tempo sospeso, tra silenzio e infinito.

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Lattarico – Un eccezionale colpo d’occhio su Lattarico, Comune della Valle del Crati, posto ai piedi del versante interno della catena costiera calabra, a 32 km da Cosenza. Con una veduta d’ampiezza mai realizzata prima e fuori dalla visione convenzionale, è la realtà di un intero borgo che si distende sotto i vostri occhi. E la sua grazia discreta e un po’ appartata, ha bisogno di essere scoperta così, quasi rubandola. Sotto il cielo d’estate, ci sono luoghi, che diventano anima.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, aveva in casa mezzo chilo di cocaina. Arrestato 27enne

La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Questa mattina, una pattuglia della Squadra Mobile ha notato uno strano movimento tra i conducenti di uno scooter di grossa cilindrata e un’autovettura che, dopo essersi dato un cenno d’intesa, si sono fermati all’altezza della sede dell’Ufficio postale centrale. Il conducente del ciclomotore è salito a bordo dell’utilitaria per poi uscirne pochi istanti dopo.

I due immediatamente sono stati bloccati dai poliziotti per un controllo e hanno rinvenuto una dose di cocaina. Sul 27enne, giunto a bordo del “due ruote”, sono stati poi trovate altre tre dosi identiche di cocaina dal peso di oltre 5 grammi e danaro in contante.

Le operazioni, pertanto, sono state estese alle abitazioni del pusher identificato per il cosentino R.M. In casa è stato rinvenuto e sequestrato oltre mezzo chilo di cocaina pura, materiale di confezionamento e la somma in contanti di oltre 7 mila euro.

L’uomo è stato arrestato nella flagranza di reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina e, dopo le formalità di rito, associato alla Casa circondariale a disposizione della competente Autorità giudiziaria. La droga, se immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare guadagni superiori ai 100 mila euro.

Continua a leggere

Area Urbana

Paura per nuovo incendio a Sant’Agostino. Fiamme a ridosso delle abitazioni

Un nuovo rogo è divampato nel quartiere Sant’Agostino di Rende con le fiamme nuovamente a ridosso delle abitazioni

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Foto-Video Francesco Greco

RENDE – Non trovano pace i residenti del quartiere residenziale di Sant’Agostino di Rende, alle prese con un nuovo rogo che si è sviluppato, così come era capitato ieri, non distante dalla stessa zona e dove è stato necessario anche l’intervento di un elicottero. Le fiamme anche oggi stanno interessando una vasta area collinare tra contrada Difesa, ai confini con Castrolibero, via Tintoretto e via Raffaello Sanzio. Le fiamme stanno divorando arbusti, canneti e alberi di ulivo, in un’area dove si trovano nuovamente diverse abitazioni e villette lambite dalle fiamme anche se al momento non si segnalano danni ad eccezione di alcuni giardini e magazzini bruciati. Panico tra i residenti che hanno lanciato l’allarme mentre molti hanno cerato di fermare le fiamme con la tubazione utilizzata per irrigare i giardini.

Qualche problema segnalato è invece relativo alla messa in sicurezza di alcuni bomboloni del gas leggermente lambiti dalle fiamme, ma fortunatamente non esplosi e non danneggiati. Nella zona stanno già lavorando tre squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza e una di Calabria verde, mentre il fumo acre e denso ha avvolto tutta la collina ed è visibile a chilometri di distanza. Sul posto sono presenti anche le forze dell’ordine.

 

Continua a leggere

Di tendenza