Il rock e l'acquasanta, l'anima di Padre Massimo Granieri - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social
Avatar

Pubblicato

il

Padre Massimo Granieri ne “Il Diario” confessa la sua anima e ci racconta  la sua vita divisa tra rock e spiritualità. La musica è bontà, è bellezza e strumento per arrivare a Dio.  Nel suo secondo lavoro editoriale “Il Rock’n’roll con tanta anima, scrive di come abbia incontrato la fede nelle canzoni di Patty Smith e David Bowie. «Questo libro è una piccola creatura – dice – è come un figlio che nasce, diventa maturo, prende la sua strada ed entra nelle case dei lettori». Padre Passionista con un passato burrascoso da giovane ribelle, oggi guida la Parrocchia  della Madonna della Catena a Laurignano, alle porte di Cosenza.

Area Urbana

Corti Cosenza, premiati i vincitori dei concorsi di scrittura creativa e cortometraggi

Corti Cosenza ieri al Teatro Rendano per la prima serata della seconda fase della 7^ edizione del festival di Teatro in Note, presieduta dal direttore artistico Vera Segreti, che ha da poco festeggiato i 20 anni di attività

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Una serata impreziosita dalla presenza, in collegamento video, del conduttore televisivo e radiofonico Nicola Savino, che ha rimarcato, ancora una volta, il suo forte legame con la città di Cosenza dove trova origine una parte della sua famiglia. Savino, intervistato da Fabio Vincenzi, ha rivolto un plauso all’attività di Vera Segreti e di Teatro in note e ha spronato i ragazzi a dare vita ancor di più alla loro espressione creativa anche in un momento storico così difficile come quello che stiamo affrontando in questo periodo.

Ma i protagonisti sono stati ancora una volta i ragazzi delle scuole superiori della provincia di Cosenza e, sul palco del Rendano, sono stati premiati i vincitori della sezione dedicata alla scrittura creativa e della sezione dedicata ai cortometraggi.

Premio ex aequo per il primo posto della categoria scrittura creativa vinta da Thomas Garraffa con il racconto “12 aprile 1943” e Mario Francesco Vigna con “Sam 2.0”; secondo posto per “Ancor vivo” di Maria Gabriella Ferrara e terzo posto per Anna Lucia Pecora con “Lieto fine”. Il premio della critica è andato a Ilaria Covelli con “Semplicemente addormentarsi”. Il Premio Hidalgo per il miglior racconto per un adattamento cinematografico è andato a Giuseppe Nucifora per “L’uomo che raccontava i quadri”. La sezione cortometraggi è stata vinta dall’elaborato del IIS Castrolibero.

Dopo le premiazioni, la serata è proseguita con le risate de La Terra di Piero che, guidata da Sergio Crocco, si è esibita in diversi sketch comici sul palco del Rendano. Nel foyer era presente l’associazione Gli altri siamo noi, presieduta da Adriana De Luca, con il banchetto dei prodotti del marchio “Buoni buoni”. Nel corso della serata sono intervenuti l’assessore comunale Alessandra De Rosa, che ha voluto ringraziare Teatro in note per il lavoro che svolge con gli studenti, e i dirigenti scolastici che hanno partecipato al festival con le loro scuole.

«È stata una premiazione molto emozionante – ha sottolineato il direttore artistico Vera Segreti – ricominciare Corti Cosenza è stato per noi importantissimo perché è un segnale di rinascita e di un lento ritorno alla normalità. Noi andremo avanti con i prossimi appuntamenti e siamo già all’opera per l’ottava edizione del festival che abbiamo messo in cantiere».

Prossimi appuntamenti di Corti Cosenza

Martedì 22 giugno al Chiostro di San Domenico dove, alle 18, verrà presentato il libro “Lantivirus. Racconti brevi” con Pino Sassano che dialogherà con gli autori. Alle 19.30 si terrà una visita guidata e sarà offerto un percorso enogastronomico. Giovedì 24 giugno, sempre al Chiostro di San Domenico alle 18, si terrà l’incontro con l’attrice e scrittrice Camilla Filippi che presenterà il suo libro “La sorella sbagliata” dialogando con Vera Segreti.

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, donati centinaia di libri al reparto di oncologia dell’ospedale

Prosegue il progetto nazionale dell’Associazione Valentia di donazione libri negli ospedali italiani, donati numerosi libri all’Ospedale dell’Annunziata

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – L’associazione Valentia, realtà associativa con numerose sedi sul territorio nazionale, promotrice di attività culturali e sociali, in collaborazione con alcune case editrice ha donato, dona in totale sinergia con la sede dell’associazione di Cosenza dell’Associazione Valentia, centinaia di libri al reparto oncologia dell’Annunziata. Un gesto importante, una donazione che l’associazione, tramite il proprio presidente nazionale Anthony Lo Bianco commenta: “Auspico possa essere un invito per tutti a reinterpretare il significato del dono”.

Il referente per la città di Cosenza dell’associazione Valentia, Nicolò Presta dichiara: “Non vogliamo e non dobbiamo dimenticare nessuno, proprio per questo motivo oggi mi sono recato come referente Associazione Valentia presso il reparto di Oncologia dell’Ospedale Annunziata di Cosenza per donare libri a chi ne ha bisogno. Nei volti dei pazienti presenti in reparto si percepisce la tenacia e la voglia di lottare contro la malattia, tutto ciò dev’essere per ognuno di noi fonte di ispirazione e ci deve ricordare che nel 2021 non esiste solo il Covid.
Colgo l’occasione per ringraziare il primario del reparto di Oncologia Serafino Conforti e la psicologa Angela Piattelli per la disponibilità.”

Continua a leggere

Area Urbana

Cosenza, domenica 27 giugno la festa in onore di San Francesco

La statua del Santo muoverà da corso Plebiscito alle ore 17, passando per il ponte San Francesco e corso Telesio, prima di raggiungere la chiesa cattedrale

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Domenica 14 giugno 2021 La festa in onore di San Francesco di Paola sarà celebrata il 27 giugno, il Sacro Triduo partirà dal 24 giugno. Il programma del 27 giugno, XIII domenica del tempo ordinario, giorno durante il quale si festeggia San Francesco di Paola, prevede: le Sante Messe alle ore 08:30 e 10:30 che saranno celebrate nella chiesa dedicata al Santo in corso Plebiscito a Cosenza, nel pomeriggio alle ore 18 nella chiesa cattedrale (il Duomo); alle ore 16 celebrazione dei Vespri presieduta da Francesco M. Trebisonda, Correttore provinciale dei Minimi. Per motivi legati all’emergenza sanitaria quest’anno non sarà possibile seguire il corteo ma salutare San Francesco rimanendo nelle proprie abitazioni. La statua del Santo muoverà da corso Plebiscito alle ore 17, passando per il ponte San Francesco e corso Telesio, prima di raggiungere la chiesa cattedrale.


Alle ore 17:30 il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, consegnerà chiavi della città al Santo. Dopo il Santo Rosario e la preghiera al Santo, alle ore 18 sarà monsignor Francesco Nolé, arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano a presiedere la celebrazione eucaristica, animata dalla Corale del Santuario di Paola diretta dal maestro Sonia Berardi, all’organo il maestro don Pasquale Panaro. Nei giorni del Sacro Triduo le messe saranno celebrate alle ore 08:30 e 18, mentre il Rosario e la preghiera al Santo a partire dalle ore 17.

Continua a leggere

Di tendenza