Cosenza e Paganese ci provano fino alla fine, ma a Pagani finisce senza reti. Rossoblu spreconi nel primo tempo

Le due squadre danno vita ad una bella gara, ricca di emozioni e azioni da rete, ma il risultato non si schioda dallo 0 a 0. Per i rossoblu è il sesto risultato utile consecutivo. Cosenza migliore nella prima frazione di gara. Annullata una rete a La Mantia nella ripresa

PAGANI (SA) – Un pareggio giusto tra due squadre che hanno provato fino al 95′ a superarsi senza però riuscirci. Alla fine Paganese e Cosenza chiudono sul nulla di fatto una gara vibrante, ricca di occasioni da rete giocata sotto un fastidioso vento di grecale. Il Cosenza se l’è giocata, dobbiamo dirlo, provando in più occasioni a trovare la rete del vantaggio, sopratutto nella prima frazione di gioco dove il solito devastante Statella e un ottimo Criaco più volte hanno creato lo scompiglio nella retroguardia azzurrostellata. Ma un pò per l’imprecisione degli attaccanti, un pò per la troppa frenesia il Cosenza non è riuscito a buttarla dentro. Nella ripresa i ritmi calano leggermente anche se è sempre il Cosenza a rendersi pericoloso in zona goal. Rossoblu che al 76′ trovano anche la via della rete con il solito La Mantia (subentrato ad Arrighini) che con un piattone fa esplodere i tifosi rossoblu, ma il signor Di Benedetto di Barletta annulla la rete per fuorigioco su segnalazione dell’assistente. Sul finale il Cosenza rischia addirittura di perderla la partita. Prima è il palo a salvare la porta Perina dopo una punizione a giro battuta da Carcione. Due minuti dopo è lo stesso Perina con un autentico miracolo ad evitare il goal dopo un piattone di Cunzi da due passi. Per i rossoblu 14 punti in classifica, sesto risultato utile consecutivo ed ancora un’ottima partita disputata con buona personalità anche se con un pò di cattiveria sotto porta e un pizzico di fortuna si poteva festeggiare il primo successo fuori casa.

 

Formazioni ufficiali. La Mantia parte dalla panchina. In avanti Arrighini-Raimondi – Squadra che vince non si cambia. Ecco che allora, come annunciato alla vigilia, mister Roselli non cambia una virgola dell’unici che scenderà in campo e schiera, almeno all’inizio, la stessa formazione che una settimana fa ha affrontato e battuto il Matera al Marulla. Parte quindi dalla panchina La Mantia, pronto a subentrare a partita in corso. In avanti saranno Arrighini e Raimondi a provare a scardinare la difesa azzurrostellata sfruttando le incursioni di Statella. Nella Paganese mister Grassadonia deve rinunciare a due pedine fondamentali come Bocchetti e Ciciarelli. Il centrocampista, vera rivelazione di questo inizio di campionato non ha recuperato dal risentimento muscolare che lo ha bloccato due giorni fa. Finisce in panchina anche Rosania, che nonostante il rientro dopo le due giornate di squalifica, si accomoda in panchina e gli viene preferito Schiavino. Il modulo dei campani è un offensivo 4 3 3. In avanti attenzione al tridente formato da Gurma, Caccavallo e Cunzi

 

 Paganese Calcio 1926 Logo

                                  Paganese   –   Cosenza



                                                       Marcatori

 

Primo Tempo

Squadre in campo. Rossoblu in completa tenuta bianca. Padroni di casa nella classica divisa azzurra
1′ – Via alla gara. Cosenza che attaccherà da destra a sinistra rispetto alla tribuna stampa
2′ – Paganese che si è fatta subito vedere in avanti con Caccavallo, il suo giocatore più pericoloso. Tedeschi libera l’aera
4′ – Occasione goal per i padroni di casa. Cunzi si beve Corsi sulla corsia si sinistra e dopo un paio di finte, prova un destro a giro che fa la barba al palo
5′ – Replica immediata del Cosenza. Punizione dai 30 metri tagliata al centro da parte di Pinna, interviene di testa Blondett che anticipa tutti. Palla di poco alta sulla traversa
7′ – Velocissima ripartenza di Esposito che ha gioco facile sulla solita corsia di sinistra. Assist per Gurma ma il suo tiro è una telefonata e Perina blocca senza problemi
9′ – Da un corner della Paganese parte un pericoloso contropiede del Cosenza concluso con un destro a giro di Raimondi. il tiro però è centrale e Marruocco si accartoccia e blocca a terra
Ammonizione10′ – Ammonito Guerri per un fallo su Blondett
14′ – Occasionissima per il Cosenza ancora su calcio piazzato. Punizione battuto dalla destra da Arrigoni che pesca solo Raimondi in area che in scivolata che non più di 3 metri dalla porta spara alto sulla traversa
17′ – Ci prova il giovane Deli dalla grande distanza con un tiro al volo. Perina è attento e blocca la sfera
18′ – Partita molto equilibrata con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Cosenza pericolosissimo con le sue ripartenze, che ha creato già almeno 3 occasioni da rete
21′ – Miracolo di Perina su un colpo di testa di Cunzi dopo un ottimo assist di Caccavallo, ma l’arbitro ferma tutto per l’offside della punta campana
25′ – Arrigoni dalla distanza prova a soprendere Marruocco con un tiro rasoterra indirizzato sul palo più lontano, ma il destro è strozzato e il portiere si tuffa e blocca a terra
31′ – Azione devastante di Statella che in velocità fa fuori 3 difensori ma sul più bello, poco dentro l’aera, spara incredibilmente alto con Arrighini solo sulla sua destra
33′ – Ancora Cosenza con Corsi che cerca gloria ma il suo tiraccio da fuori è da dimenticare
35′ – Sempre e solo Cosenza che ancora una volta si divora il goal del vantaggio con Criaco, che con un sinistro a giro da dentro l’area manda incredibilmente fuori
40′ – Siamo a 5 minuti dalla fine del primo tempo e da un paio di minuti le due squadre sembrano rifiatare dopo aver giocato a tutta
43′ – Punizione velenosa di Caccavallo che con un sinistro tagliatissimo prova a sorprendere Perina. Pallone fuori di poco
45′ – Ci saranno due minuti di recupero
47′ – Finale di primo tempo. Perfetta parità tra Paganese e Cosenza che vanno al riposo sullo 0 a 0

Secondo Tempo

45′ – Riparte il match sotto un fastidiosissimo vento di grecale. Nessun cambio tra il primo e il secondo tempo
50′ – Il Cosenza ha iniziato la ripresa nello stesso modo con cui è andato a riposo. Squadra con personalità che spinge alla ricerca del vantaggio
51′ – Bravissimo Perina ad anticipare Caccavvalo innescato da una bella verticalizzazione di Guerri
53′ – Il solito Statella mette il turbo e vola per 30 metri prima di allargare sulla sinistra per Arrigghini che prova a sorprendere Marruocco sul primo palo. Pallone però fuori di poco
55′ – Guerri rischia il rosso dopo aver fermato con le cattive Raimondi. Il signor Di Benedetto lo grazia
Ammonizione58′ – Fallaccio di Shiavino su Statella involato a rete che rimane a terra. Per lui solo cartellino giallo
Sostituzione60′ – Primo cambio della gara per le due squadre. Per la Paganese entra il numero 20 Bernardino che prende il posto di Deni. Nel Cosenza Roselli richiama Arrighini e così, come con il Matera, entra in Campo La Mantia
Ammonizione62′ – Primo ammonito nelle fila del Cosenza. Giallo per Pinna che mette a terra Caccavallo
63′ – Punizione di Caccavallo deviata dalla barriera che sfiora la traversa
65′ – Si accendono gli animi con un faccia a faccia tra Raimondi e Cunzi
Sostituzione66′ – Secondo cambio per Grassadonia. Fuori Schiavino e dentro Rosania che era dato per titolare all’inizio
Sostituzione66‘ – Risponde immediatamente Roselli mettendo in campo Vutov che prende il posto di Raimondi
Ammonizione67′ – E Vutov appena in campo si fa ammonire per un fallo inutile in fase difensiva
69′ – Fiordilino mette davanti la porta La Mantia, che riesce a toccare il pallone ma Marruocco in uscita disperata riesce a deviare il pallone. Ancora un’occasione goal per i lupi
73′ – Azione insistita degli azzurristellati conclusa con un destro dalla distanza del nuovo entrato Bernardino che finisce alle stelle
76′ – Annullata per fuorigioco una rete a La Mantia che di piatto che aveva insaccato a seguito di una punzone battuta da Pinnna.
Ammonizione78′ – Ammonito il difensore della Paganese Palomeque
83′ – Pericolo enorme per il Cosenza. Punizione pennellata di Carcione che colpisce in pieno il palo alla destra di Perina
Sostituzione84′ – Cambio Paganese. Martiniello rileva Gurma

85′ – Intervento miracoloso di Perina che con un riflesso di istinto toglie letteralmente dalla rete un pallone calciato da pochi passi da Cunzi dopo un assist di Caccavallo
Sostituzione86′ – terzo cambio per Roselli che sostituisce un esausto Statella. al suo posto Guerriera
90′ – Saranno 5 i minuti di recupero
92′ – Cosenza che tiene il pallone lontano dalla sua area di rigore
95′ – FINITA. Pareggio giusto tra Paganese e Cosenza

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Paganese Calcio (4 3 3): Marruocco, Palomeque, Esposito, Carcione, Schiavino (66′ Rosania), Magri, Deli (60′ Bernardino),  Guerra, Gurma (84′ Martiniello), Caccavallo, Cunzi
Panchina: Esposito, Tsouka Dozi, Sorbo, Rosalina, Grillo, Bernardini, De Feo, Martiniello, Bernardino, Borselli
Allenatore:
 Gianluca Grassadonia

Cosenza Calcio (4 4 2): Perina, Corsi, Pinna, Arrigoni, Tedeschi, Blondett, Criaco, Fiordilino, Arrighini (60′ La Mantia), Raimondi (66′ Vutov), Statella (86′ Guerriera)
Panchina: Saracco, Soprano, Di Somma, Ciancio, Guerriera, Vutov, Minardi,La Mantia, Ventre
Allenatore: Giorgio Roselli

Arbitro: Signor Emanuele Mancini di Fermo
Guardalinee: Signor Di Benedetto di Barletta e signor D’all di Trapani

Ammoniti: Deni (P), Guerra(P), Pinna(C), Vutov(C), Palomeque (P)

Espulsi:

Angoli: 5-5

Note: Serata nuvolosa e molto ventosa al Macello Torre di Pagani. Terreno in ottime condizioni. Presenti un migliaio di spettatori con una trentina di tifosi rossoblu
Pag_Cos12

Pag_Cos01

Pag_Cos07

Pag_Cos08

Pag_Cos10

Pag_Cos03

Pag_Cos11

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

“Calabria, un diamante grezzo”: a San Nicola Arcella forum su ambiente, mare, turismo

SAN NICOLA ARCELLA (CS) - “Calabria. Storia, paesaggi, 800 km di coste da Mar Jonio e Mar Tirreno che le conferiscono la conformazione di...

Ballottaggio a Montalto Uffugo, alle 19 affluenza al 25,2%. Al primo turno aveva votato...

MONTALTO UFFUGO (CS) - Resta inferiore rispetto alla precedente tornata, l'affluenza alle urne a Montalto Uffugo dove sono in corsa, al turno di ballottaggio...
Vaccarizzo albanese panorama

Vaccarizzo Albanese, partono i lavori di ammodernamento sulla Provinciale 180

VACCARIZZO ALBANESE (CS) - La SP 180 sarà chiusa al traffico veicolare da lunedì 24 giugno fino al 2 agosto, per consentire in massima...

Cosenza: al via il concorso letterario di narrativa breve ‘Riccardo Sicilia’

COSENZA - E' stato bandito dall’Associazione Biblioteca delle donne Fata Morgana e dall’Associazione culturale Il Filo di Sophia, la seconda edizione del concorso letterario...

Praia a Mare: Italia Nostra «a rischio un altro platano monumentale su viale della...

PRAIA A MARE (CS) - Italia Nostra - sezione Alto Tirreno Cosentino - lancia l'allarme su un altro grande platano monumentale del Viale della...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Con Ursino e Delvecchio il Cosenza può davvero puntare al salto...

COSENZA - Sono bastate le parole, nette, chiare e dirette, di un professionista, ma anche di un vecchio volpone del calcio come Beppe Ursino,...

Cosenza Calcio: Ursino «voglio vincere, ma non dobbiamo sbagliare». Delvecchio «voglia...

COSENZA - C'era Entusiasmo, ambizione e tantissima voglia di mettersi subito al lavoro e fare bene nelle parole dei due nuovi protagonisti del futuro...

Il Cosenza riscatta Gennaro Tutino, l’annuncio di Guarascio

COSENZA - Il giorno delle presentazioni in casa Cosenza, ma anche delle risposte. Questa mattina, nella sala 'Bergamini' dello stadio San Vito - Marulla,...

Inizia l’era di Gennaro Delvecchio al Cosenza. Ufficializzato il nuovo DS,...

COSENZA - Dopo il direttore generale Ursino, ecco l'ufficializzazione anche di Gennaro Delvecchio, nuovo DS del Cosenza Calcio con un contratto di due anni....

BHICA, la maison di benessere luxury tutta calabrese che sta conquistando...

COSENZA - Si chiama BHICA, acronimo di Biological Healthy Italian Calabria Attitude, ed è la startup del benessere "Made in Calabria" che si posiziona...

Cosenza: la Villa Vecchia tornerà all’antico splendore: oltre 2 milioni per...

COSENZA – La Villa Vecchia di Cosenza, uno dei luoghi simboli della città, con il suo polmone verde risalente al 1600, è pronta a...