ASCOLTA RLB LIVE
Search

renzi-cosenza

Renzi ci ripensa e torna a Cosenza per visitare l’A3 e il PD

Il premier assisterà in prima persona all’abbattimento dell’ultima galleria della ‘vecchia’ Salerno – Reggio Calabria.

 

COSENZA – Domani alle 11.00 Matteo Renzi sarà a Mormanno per l’abbattimento dell’ultimo diaframma da demolire dell’A3: la galleria Mormanno Nord. Alla cerimonia parteciperanno il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani insieme alle più alte istituzioni territoriali. Nei giorni scorsi, intervenendo ad un convegno, il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha promesso che l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, sarà inaugurata il prossimo 22 dicembre scatenando l’ilarità dei presenti. Qualche giorno fa era stata annunciata la mancata visita del premier in Calabria ora formalmente confermata. Alle 11.00 cerimonia a Mormanno e alle 13.30 visita alla sede del Distretto Tecnologico di Cyber Security in piazza Crispi a Cosenza. Una visita utile per ricucire diversi ‘strappi’. In primo luogo all’interno del PD in virtù dell’accesa campagna elettorale in corso. Nella cittadinanza per il ricordo delle manganellate dell’ultimo incontro pubblico a Cosenza. E due appuntamenti mancati: a Novembre il sopralluogo del Governo al porto di Gioia Tauro e nei mesi scorsi l’inaugurazione del Cyber Security in cui sarà domani ospite a Cosenza.

 

Intanto l’Associazione Basta Vittime Sulla Strada Statale 106 ricorda che è stata convocata oggi la riunione preparatoria del Cipe. Tale incontro, concluso pochi minuti fa non ha visto il 3° Megalotto della S.S.106 compreso tra Sibari e Roseto tra gli argomenti all’ordine del giorno. “La Conferenza dei Servizi relativa all’opera – scrive il presidente dell’associazione Fabio Pugliese – è stata definitivamente conclusa il 28 luglio del 2014 e tutti i pareri favorevoli (Comuni, Regione, Ministeri), sono stati già da oltre un anno acquisiti. Ancora oggi, la nostra associazione non ha ottenuto alcuna risposta dai parlamentari calabresi in ‘vacanza’ a Roma circa la richiesta di istituire una Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla S.S.106 jonica calabrese fatta eccezione per il senatore Francesco Molinari. Ancora oggi purtroppo non si conoscono le ragioni per le quali questo importante progetto è stato bloccato dal Governo e non si ha una data certa per l’inizio dei lavori. Denunciamo la mancata chiarezza sull’avvio dei lavori del 3° Megalotto della S.S.106 tra Sibari e Roseto convinti che sia in atto un tentativo del Governo Renzi di sottrarre parte dei finanziamenti destinati all’opera (1,5 miliardi di euro), verso altre la realizzazione di altre infrastrutture”.

 

In foto e nel video (Strill) l’ultima visita del premier nella città di Cosenza