ASCOLTA RLB LIVE
Search

Mare sporco? L’Arpacal chiarisce una volta per tutte: “Il Tirreno cosentino non √® inquinato” (AUDIO INTERVISTA)

Le chiazze di colore marrone che ogni tanto si ripropongono a riva, e che in questi ultimi giorni hanno generato polemiche e proteste, non sono affatto segno di inquinamento, ma di una mucillagine.

COSENZA – Il Tirreno sta bene, cos√¨ come lo Jonio. Il mare infatti, non √® inquinato e a dirlo sono i rilievi dell’Arpacal, che √® andata ad analizzare le cosiddette ‘chiazze di colore marrone’ che in alcune ore del giorno in particolare, si ripresentano sulla riva, nella maggior parte del tratto di costa tirrenico del Cosentino. Certo che le amministrazioni comunali e i cittadini chiedano che i depuratori funzionino correttamente √® giusto ed √® importante ma quelle chiazze marroni, non c’entrano nulla e il mare non √® invaso da ‘feci’ o peggio ancora inquinato. L’Arpacal, dunque ha ribadito che¬†le acque sono balneabili. E a spiegarlo nel dettaglio questa mattina ai microfoni di Rlb Radioattiva, √® stata la dott.ssa Evelina Provenza, referente Provinciale Dipartimento di Cosenza dell’Arpacal.

Ascolta l’intervista