ASCOLTA RLB LIVE
Search
Cosenza-Esultanza-735x400

Cosenza e Rende: gli ultimi colpi di mercato per un campionato da protagonisti

Tutto pronto per il via ufficiale del campionato di Serie C 2017/2018.

 

Sono 19 le squadre che compongono il girone C e che, a partire dalle 18,30 di sabato 26 agosto, si sfideranno per raggiungere la promozione in Serie B o non retrocedere in D. A difendere i colori della provincia di Cosenza nel girone C ci saranno due squadre: il Cosenza e il Rende, tornato nel calcio professionistico dopo 32 anni tra i dilettanti. Facciamo il punto sul mercato dei due team e andiamo ad analizzare gli scontri che li attendono nella prima giornata di campionato. I rossoblu del Cosenza sono ormai una realtà consolidata della Serie C. Da anni ai vertici della categoria, sono stati protagonisti di un calciomercato estivo di alto livello e ricco di acquisti importanti. Iniziamo dall’ultimo colpo. Proprio in queste ore lo staff tecnico avrebbe chiuso per l’arrivo in prestito dall’Unicusano Ternana del centrocampista classe 1995, Leonardo Taurino, lo scorso anno alla Casertana.

 

Prima di lui erano già arrivati in rosa lo scorso anno il giovanissimo difensore Andrea Bilotta ora (in ‘prestito’ sino al 30 giugno) al Taranto e Massimo Loviso (che milita ancora tra i rossoblù), esperto mediano con alle spalle 58 presenze in serie A con le maglie di Bologna e Livorno e 141 in Serie B, ancora con Bologna, Livorno, Torino e Lecce. Due acquisti per la mediana che si aggiungono a quello di Mirko Bruccini, arrivato in apertura di mercato dalla Lucchese, e di Luca Palmiero, giovane in prestito dal Napoli alla prima esperienza tra i professionisti. Un canale privilegiato, quello col Napoli, che ha permesso l’arrivo in Calabria di altri due giovani di belle speranze: gli attaccanti Gennaro Tutino e Luigi Liguori, entrambi classe ’98 e alla prima tra i pro. Un mercato importante condotto alla ricerca del giusto mix tra esperienza e giovani talenti che proietta il Cosenza tra le squadre più attrezzate del girone per la conquista dei playoff.rende-calcio

 

 

Una caccia ai playoff che inizierà sabato alle 18,30 quando i calabresi affronteranno la trasferta di Monopoli. Gara combattuta secondo le quote della sezione di William Hill per le scommesse Lega Pro, ma con i rossoblu leggermente favoriti. Gara combattuta e dal pronostico incerto anche per il Rende, tornato tra i professionisti dopo 32 anni con la voglia di mantenere la categoria. I biancorossi se la vedranno tra le mura amiche con la fortissima Reggina sabato alle 20,30. Un impegno difficile che darà subito la misura della ambizioni dei rendesi. Rende molto attivo anche sul fronte mercato. A neanche una settimana dall’ammissione alla Serie C, i biancorossi hanno puntellato la difesa con Pasquale Porcaro, centrale difensivo di 29 anni, ex Avellino e lo scorso anno nelle file della Sicula Leonzio (per lui 27 presenze e una rete).

 

A rinforzare l’attacco è arrivato nelle ultime ore Gabriele Novello, centravanti cosentino classe 1998 con un passato tra giovanili della Ternana e Palmese. In apertura di mercato erano stati ingaggiati il promettente portiere Francesco Forte (classe ’91, 233 presenze nei campionati professionistici e nelle ultime due stagioni alla Maceratese) e l’esperto difensore centrale Francesco Pambianchi, reduce da tre stagioni da protagonista con la maglia del Taranto di cui è stato anche capitano. A completare la rosa di mister Trocini il trequartista, ex Pro Piacenza, Riccardo Rossini e il difensore centrale Alex Coppola, alla prima esperienza tra i professionisti dopo un anno da capitano nella primavera del Genoa. Due squadre, due mercati importanti e obiettivi diversi. Se il Cosenza cercherà di agguantare le posizioni utili per i playoff promozione coltivando il sogno Serie B, il Rende lotterà per raggiungere una salvezza tranquilla, magari con qualche giornata d’anticipo. Compiti impegnativi per entrambi i team che potranno sempre contare sull’apporto di due delle tifoserie più calde e appassionate dell’intera Serie C.

LEGGI ANCHE

Rende Calcio: si brinda alla serie C, biancorossi pronti ad affrontare il campionato (AUDIO)